sabato 25 dicembre 2004

Dopo tanti anni che soffrivi e che eri infermo mai avrei pensato che la notte di Natale avresti ceduto e ti saresti lasciato addormentare per sempre. Il brutto presentimento ieri pomeriggio diventato realtà quando il telefono ha squillato questa mattina. Ho reagito male, forse in quel momento ho capito che non avrei più sentito la tua voce che mi chiamava e canticchiava sulle scale. Il farti carico di portarmi in vacanza con la zia e le cugine, i giochi alle carte insieme e la zia che vinceva e tu che mi strizzavi l’occhio, le lunghe passeggiate in montagna per i boschi a cercare funghi, il gioco delle bocce in spiaggia io che vincevo e tu che ti arrabbiavi sconfitto da una pivellina magra magra. Tu che mi consideravi una terza figlia, la più piccola la più coccolata e forse in fondo in fondo anche viziata. Il mio vice papà come sempre ti ho considerato. Quante volte ho chiuso l’uscio di casa e salito quella rampa di scale sicura di trovare comprensione e riparo. Io che non esprimo mai l’affetto in modo plateale ricordo ancora le tue mani calde che stringevano le mie l’ultima volta che sono venuta a trovarti e io che sorridendo ti dicevo dammi un bacino, la voce resa roca dalla malattia e gli occhi che esprimevano paura e dolore. Quel ti voglio bene te lo dovevo dire forte invece di tenerlo nascosto dentro… ma in fondo anche tu facevi così. Ci volevamo bene così. Ciao zio, grazie ancora per tutto e per quella parte dell’infanzia che hai reso vivibile e degna di essere ricordata.

lunedì 20 dicembre 2004

Sul lavoro:
n
on va bene. Non va affatto bene. Cerco di pensare a chi sta peggio di me. Ma se il prezzo da pagare sono troppi bocconi amari da mandare giù si arriva ad un punto che o ci si strozza o si cambia qualcosa. Ma se non si ha il potere di cambiare le cose e si può solo subire!?


In fila alla cassa:
io: "poveri cricetini prendono freddo qua vicino alla porta scorrevole"
cassiera: "tanto sono venduti, vanno in pasto al signore in fila che ha i rettili"

martedì 14 dicembre 2004

Ieri se ne è andato l'ultimo dirigente della "vecchia guardia"...
Orario elastico non ha voluto andare a salutarlo perchè ha paura della nuova dirigenza. Alchè la sottoscritta si è alzata in piedi in ufficio e a voce UDIBILE ha detto che visto che c'è questa paura/minaccia sarebbe andata subito a salutarlo e a stringergli la mano.
Così ho fatto.
Cavoli che meschinità e che code di paglia girano qua.
Si lo so lo so è per questo che non faccio e non farò carriera.

lunedì 13 dicembre 2004

sabato 11 dicembre 2004

La pubblicità di pulce&banana rispecchia totalmente la loro moda: volgare e trash!

venerdì 10 dicembre 2004

Cavolfiore putrefatto!!!!!!!!!
Brassica oleracea botrytis


Nei tg di questi giorni ho saputo che nella sola Calabria ci sono ben 11.000 dipendenti della forestale. UNDICIMILA!!!

giovedì 9 dicembre 2004

Qualche genio non può inventare una macchinetta che registra i sogni che facciamo e poi noi il giorno dopo inseriamo il tutto nel computer nel programma "subconscio" con le risposte del perchè si fanno certi sogni e cosa bisogna fare per stare meglio??? Su datevi da fare... porka paletta.


I sogni son desideriii....

martedì 7 dicembre 2004

Un vecchio amico di mio padre mi ha illuminato con un vecchio detto. Cavoli se ha ragione, purtroppo.


Chi vive con educazione vive bene. Chi vive con maleducazione vive meglio.

sabato 4 dicembre 2004














 


 


 


 


 


 






AMAZZONIA, resta solo metà foresta

Studio brasiliano rivela presenza umana su 47% superficie (ANSA) - SAN PAOLO, 5 DIC - Di Amazzonia intatta? Ne resta solo poco piu' della meta', secondo i risultati di uno studio satellitare brasiliano. Di foresta nativa vera e propria ne resta solo il 46,5% a cui va aggiunto quasi un 5% di vegetazione originale non forestale. Niente piu'. Il resto, o perlomeno un 47% tolto il margine di errore dei sondaggi satellitari, e' gia' stato occupato dall'uomo e avrebbe ormai gli anni contati. www.ansa.it

giovedì 2 dicembre 2004


I maschi americani oggi sono spaventati da due cose: una donna col coltello e una col cervello.
Robin Williams

mercoledì 1 dicembre 2004

Io amo parlare, discutere, confrontarmi. Però... he si c'è un però... però se si è su posizioni diametralmente opposte è inutile continuare ad insistere... passando anche a piccole ritorsioni o frecciatine o frasi offensive. Ci sono più di 90.000 blog solo su Splinder... quindi c'è solo l'imbarazzo della scelta.


In questo caso faccio mio il motto di casa-blog Amabeth... che è il seguente:
Qui non c'è democrazia, qui è monarchia. Io cancello i commenti idioti e offese gratuite. Questa è casa mia, si esige educazione. Grazie

domenica 28 novembre 2004

Vorrei scrivere qualcosa in merito a tutti questi che sbraitano dicendo che non siamo nel far west. Ma questi leggono i giornali, ascoltano i tg? Insomma dove vivono... non siamo nel far west!? A Napoli dall'inizio dell'anno ci sono stati 118/119? Non me lo ricordo nemmeno più. Ma non siamo nel far west!? Se dei politici si autotassano fanno una colletta per dare una ricompensa per aiutare le forze dell'ordine, per incoraggiare a parlare vuol dire che siamo nel far west? I soldi fanno fare tanti atti...
Il "presunto" (si dice così no? fino a provacontraria) assassino di Gelsomina Verde era uscito di galera da soli due giorni (per indultino) quando ha fatto fuori la ragazza.
Gli "espropri proletari" vengono giustificati e incoraggiati, si danno premi ai leoncavallini... insomma secondo il mio umile punto di vista qualcosa non va per il verso giusto!


Piccola nota: non ho mai sentito dalla voce di Calderoli & company la parola TAGLIA bensì RICOMPENSA a chi fornisce informazioni  utili alla cattura degli assassini.

venerdì 26 novembre 2004

Mi raccomando, domani in tutti i supermercati ci sarà il banco alimentare. Aiutiamo chi è meno fortunato di noi. Vi assicuro che nel momento in cui ri-consegnerete il sacchetto (che vi verrà fornito dai volontari) con gli alimenti più richiesti tipo zucchero, omogeneizzati, pasta, olio et simili vi sentirete il cuore colmo di gioia. Un piccolo impegno da parte di tutti noi darà dei grandi risultati.
www.bancoalimentare.it/donazioni


Aggiornamento, purtroppo:


Delfini salvano nuotatori, morti!
Avevano protetto quattro persone dallo squalo,
Privi di vita, con la coda mozzata, riversi sulla spiaggia della Nuova Zelanda. Così sono stati trovati due dei quattro delfini che hanno salvato un bagnino, la figlia e 2 amiche che nuotavano a 100 metri dalla riva, dall'attacco di uno squalo. "Loro ci hanno aiutato e noi li ripaghiamo così, con una mutilazione indiscriminata" avrebbe commetato il guardaspiaggia che deve la vita ai delfini. Ed è giallo sulla morte dei due animali. www.tgcom.it

martedì 23 novembre 2004





NUOVA ZELANDA: DELFINI PROTEGGONO NUOTATORI DA SQUALI






SYDNEY - Delfini proteggono i nuotatori da grande squalo bianco. E' accaduto in Nuova Zelanda ad un bagnino. L'uomo si allenava nel nuoto con la figlia 15/enne e due sue amiche a 100 metri dalla riva a Ocean Beach, sulla costa nord-est, quando un branco di sette delfini li ha circondati costringendoli a radunarsi, tracciando attorno a loro cerchi sempre piu' stretti. Quando il bagnino, di nome Rob Howes, ha cercato di allontanarsi dal gruppo, due dei delfini piu' grandi lo hanno respinto indietro. L'uomo ha finalmente capito perche': uno squalo bianco di tre metri si stava dirigendo verso di loro a circa due metri di profondita'.''Sono rimasto impietrito'', ha detto Howe all'agenzia di stampa neozelandese Nzpa. ''Era ad appena due metri da me. L'acqua era cristallina e lo squalo era chiaro come il naso sulla mia faccia. Allora ho capito che i delfini avevano formato una barriera di protezione attorno a noi''.

Un altro bagnino, Matt Fleet, era in ricognizione in un gommone di salvataggio quando ha notato l'inconsueto comportamento dei delfini. Quando si e' tuffato per raggiungere il gruppo, ha visto lo squalo e ha raggiunto gli altri dietro la 'barriera'. I delfini hanno continuato a circondare i cinque per circa 40 minuti, continuando a battere con la coda sulla superficie dell'acqua, prima di permettere che tornassero a riva. Solo allora i due bagnini hanno rivelato alle ragazze la presenza dello squalo. L'episodio e' avvenuto tre settimane fa, ma Howe e Fleet dicono di non averne parlato con nessuno finche' non hanno potuto confrontare tra loro quello che avevano visto. Secondo la studiosa di mammiferi marini Rochelle Constantine, dell'universita' di Auckland, i delfini sono sempre all'erta in presenza di squali, e la loro reazione altruistica e' normale. ''Amano aiutare gli indifesi'', ha detto. ''Battere la coda sull'acqua e' la loro maniera di comunicare e potrebbe essere stata una funzione di gruppo per mantenere la barriera protettiva''.

Un'altra esperta di mammiferi marini, Olga Visser del gruppo ambientalista Orca Research, ha detto che vi sono stati diversi casi nel mondo di delfini che hanno protetto dei nuotatori. ''Devono aver percepito che quei quattro erano in pericolo e sono intervenuti per proteggerli. E comunque, non e' raro che i delfini attacchino gli squali per proteggere se stessi e la prole''.
www.ansa.it


Ci sono uomini che, quando piove, riescono a passare tra una goccia e l'altra. JFK

domenica 21 novembre 2004

L'ora della giustizia non scocca secondo le lancette di questo mondo.
Greg Iles da "Un gioco quieto"

giovedì 18 novembre 2004


Gatto "pompiere" salva una famiglia
Germania, casa brucia e lui li sveglia

Una bambina di 10 anni è stata salvata dal suo gatto prima che le fiamme dell'incendio divampato nella casa in cui vive uccidessero lei e i suoi genitori. Amleto, questo il nome del micio, si è svegliato in piena notte infastidito dall'aria che nella casa diveniva sempre più irrespirabile e ha "avvertito" la sua piccola padrona, salvando di fatto la vita a lei e ai genitori della bimba. Il fatto è avvenuto a Hatzfel, nell'ovest della Germania.
www.tgcom.it

mercoledì 17 novembre 2004

Realtà romanzesca?!


In gita premio alla pena di morte


Cina, scolari assistono alle esecuzioni


In gita premio tutti ad assistere alla pena di morte. Accade in Cina, a Changsh nella provincia dello Hunan, dove i maestri di una scuola elementare hanno deciso di condurre gli scolari a vedere l'esecuzione capitale di sei persone nel locale palazzetto dello sport. Un riconoscimento ai ragazzi che, secondo gli insegnanti, comportandosi bene a scuola, hanno meritato questo "diversivo".


Nonostante l'imbarazzo di qualche intellettuale e la reazione indignata degli opppositori del regime, la pena di morte in Cina resta pratica assai diffusa. Gli scolari, come scrive il quotidiano Repubblica, hanno assistito all'esecuzione (un colpo di pistola alla testa) con altre 2.500 persone stipate nel palazzetto dello sport come per assistere ad un grande avvenimento sportivo.


Per molti, poter vedere di persona l'esecuzione di un condannato, rappresenta un privilegio. Così l'uccisione di Stato è un occasione di festa, organizzata come un grande evento e partecipata dai più meritoevoli. Come, in questo caso, è accaduto per i bimbi della scuola di Changsh, premiati dai loro inegnanti pe rl'impegno e la dedizione nello studio.


Negli ultimi anni in Cina sono aumentati i capi di imputazione che portano dritti alla pena capitale. Diversi e numerosi i casi in cui si rischia che il boia entri in azione. Oltre a chi uccide, viene giustiziato anche chi falsifica denaro, sfrutta la prostituzione, spaccia droga, diffonde il virus della Sars. www.ansa.it

martedì 16 novembre 2004

DEI DELITTI E DELLE PENE
Se qualcuno ancora ignora, nello stato di Eurabia dove si scambia appoggio politico alla Lega Araba con petrolio e immigrazione (garantita come non suscettibile di integrazione alle regole e culture europee), cosa è lo stato iraniano, ecco una delle numerose notizie di cronaca su ciò che è la legge islamica della Sha'riah:


Il regime dei mullah ha decretato la morte di una ragazzina con la lapidazione.
Soltanto poche settimane fa hanno appeso in una piazza una ragazza di 16 anni, rea di essere stata "sfrontata" nei confronti di un tribunale islamico
. Jila Izadi, di 13 anni, è stata condannata alla lapidazione dal tribunale di Marivan in Iran. Jila attende in carcere la conferma della sentenza. Al di là della condanna a morte, bisogna ricordare che la morte per mezzo della lapidazione è una morte atroce: pietre vengono lanciate sul corpo delle vittime allo scopo di spezzare ossa e strappare la carne finché non sopraggiunge la morte.


Sapete perché da qualche tempo i falsi di Amnesty International non fanno più campagne contro le condanne a morte? E dove sono gli unilateralisti di "Nessuno tocchi Caino". La risposta è nella cronaca di ciò che succede in Africa e in M.O. Ieri non si sapeva, oggi sappiamo, ...per quanto vale riuscire a sapere ciò che succede, nonostante la copertura del Dialogo Euro-Arabo, l'organizzazione che da 30 anni gestisce l'accordo Lega Araba-Europa.


In Francia si mobilitano per salvare la vita di Jila. Si può farlo anche in Italia?
(merci à France Echos)



grazie a Paolo-di-Lautreamont www.leguerrecivili.splinder.com

E' inutileeee non serve a nienteeee e tu insistiiii e vuoi ragionareeee ma con gli ottusi non si può parlareeeeeeee.


Thick as a Brick!!!


 

venerdì 12 novembre 2004

Non voglio che il nostro triste anniversario venga sporcato dalla morte-celebrazione di un terrorista.

mercoledì 10 novembre 2004

Gossip
stamane alla radio hanno comunicato che: dopo Ricciarelli-Baudo e Ventura-Bettarini, un'altra coppia scoppia, Lecciso-Albano... arriveremo a sera lo stesso!?


Cavoli, non riesco a postare nulla... sono in fase... NON FASE!!!!


........... e a casa sono ancora senza linea! sggggrunt!

lunedì 8 novembre 2004

Ho trascorso il fine settimana senza linea telefonica. Niente accesso a internet. Non è stato difficile o faticoso, insomma non sono da comunità di disintossicazione, in questo periodo ci sono problemi ben più seri a cui pensare. PERO'. Cavoli...

mercoledì 3 novembre 2004

PRO GAY, DONNE E OPPRESSI IN EUROPA, MA NON IN ARABIA



La cosa singolare è che i neocon hanno a cuore le tristi (lì davvero tristi) condizioni di gay e donne nei paesi governati da regimi islamofascisti e dalla sha'ria. In USA vi sono siti sulla difesa dei diritti gay nei paesi dittatoriali, il dibattito ferve, si fanno pressioni. Questo nonostante il convenzionalismo diffuso dai media anti neocon dica che i "conservatori" ce l'hanno col mondo intero, figurarsi con deboli e "diversi"...
La cosa strana è che proprio quei paesi e quelle culture che in patria hanno così a cuore i diritti delle donne, dei gay e degli oppressi, perché così possono andare contro i loro "nemici", invece, quando si tratta di spostarsi a sud di Pantelleria, là dove svettano non chiese ma minareti, eccoli improvvisamente e improvvidamente tacere.
Dove sono, allora, i diritti degli oppressi dalla dittatura di Saddam? Nel cesso della loro "dirittura" morale...
Dove sono i diritti della donna, allora? Nel dimenticatoio, dove tutto è tacitato e sfumato ad arte. Mentre lo stesso Khomeini diceva che nei giorni in cui le donne sono impure, è preferibile che l'uomo si rivolga alla capra, piuttosto... E quelli, mica si sforzano -chessò- di protestare o almeno di incitare oppure soltanto di parlare di tutto ciò, magari nella sala congressi con aria condizionata dove hanno agio di parlare, sotto casa. Macché. Le donne in Islam devono stare dove stanno, nell'harem, che poi, non è vero neanche quello. Perché, invece che nell'harem, quelle stanno a lavorare, visto che il maschio islamico è pagato dal dittatore di turno per non lavorare e non rompere. Perché ai lavori devono pensarci le donne, e anzi in certi mesi dell'anno la terra stessa è "impura" come le donne e allora men che mai la si può toccare.
E dove sono i diritti dei gay, nel Medio Oriente? Forse nella vituperata terra di Israele, ma non certo in quella dell'amato arafat, dove i gay vengono sventrati e scorticati. Non certo nella terra dell'amato Fidel e del suo socio d'armi Che, dove i gay furono fucilati a centinaia fin quasi alla sparizione per anni.
Eccoli quei cantori dell'uguaglianza (quella del 1789, quella della camicia nera, quella della camicia verde, quella delle Guardie rosse, quella della Stasi, e quella dei puristi del diritto, tanto ardenti contro Berlusconi quanto silenti con Prodi e De Benedetti).
Eccoli, gli sconfitti. Sono lì che tacciono ciò di cui dovrebbero dire, e parlano di ciò di cui dovrebbero tacere.
Ecco perché la falsa cultura della falsa uguaglianza e dei falsi diritti non ha mai vinto, se non con la Ruboluzione, se non col Terrore, se non con la violenza.


GRAZIE a Paolo-di-Lautreamont www.leguerrecivili.splinder.com

All'arrivo degli impiegati, stamane, gli addetti alle pulizie e alla manutenzione stavano ancora lucidando le scale e parte dei corridoi con delle macchine apposite. C'erano delle transenne e il divieto di calpestare per almeno quindici minuti. Tutti abbiamo fatto il giro più lungo dalle scale esterne. Indovinate chi ha tirato dritto? Ascella. Sotto gli sguardi esterrefatti degli operai.

martedì 2 novembre 2004

In ricordo dei gulag


A 15 anni dalla caduta del muro


Sarà il ricordo dell'orrore dei campi di lavoro sovietici al centro della discussione del Domenicale questa settimana. Il giornale di cultura diretto da Angelo Crespi dedica l'apertura ai gulag per fare in modo che vengano ricordati al pari dei campi di lavoro nazisti e non si cada nella tentazione, cara a molti, di fare una sorta di cernita ad hoc nella memoria.
Perché i lager sì e i gulag no? Questo l'interrogativo principale. Alcuni l'hanno definita l'emiplegia della memoria, cioè la tentazione di ricordare con un solo lobo politico. L'Italia ha trovato pace in questo oblìo, ma non sarà possibile governare il paese in maniera democratica finché non saranno risolti i conflitti del passato.

Sui vizi del nazionalsocialismo, del fascismo, del comunismo in tutte le sue forme anche soft, e sulle loro tragiche conseguenze ci possono essere distinzioni solo di carattere storiografico.
L'orrore dei campi di lavoro sovietici nei quali l'unica via d'uscita sembrava la morte, è iniziato con Lenin e consolidato da Stalin. Nell'Europa degli anni Venti si sapeva tutto, ma si taceva per paura e complicità e allo stesso modo pavida e complice è stata anche la cultura italiana. da www.tgcom.it

sabato 30 ottobre 2004

Usa,cane chiama 118 e salva padrona


Preme con il naso tasto per emergenze


Faith, un rottweiler di quattro anni, è diventato un eroe da quando, telefonando al 911 (il 118 italiano) ha salvato la vita alla propria padrona, che s'era sentita male e aveva perso conoscenza. E' accaduto a Richland nello Stato di Washington, Nord-Ovest dell'Unione. Leana Beasley, 45 anni, aveva addestrato Faith a chiedere aiuto sollevando il ricevitore e schiacciando col naso un tasto di chiamata d'emergenza. E così ha fatto.


Faith ha alzato il ricevitore, ha premuto il tasto e ha abbaiato con insistenza, fin quando i soccorsi sono arrivati. La Beasley, che s'è ora ripresa, ha raccontato che il suo cane s'era comportato in modo strano tutto quel giorno, come se captasse che qualcosa le stava per succedere. Il rottweiler aveva ricevuto uno speciale addestramento a un centro di cani d'assistenza a Puget Sound. su www.tgcom.it

venerdì 29 ottobre 2004

Come mai le due Simone non fanno un appello in favore della volontaria rapita anglo-irachena dell'associazione Care?

giovedì 28 ottobre 2004


1) Supponiamo che conosciate una donna che è incinta, ma che ha già 8 figli, di cui 3 sordi, 2 ciechi e uno mentalmente ritardato. Inoltre questa donna ha la sifilide. Le consigliereste di abortire ? Rispondere mentalmente e poi leggere la domanda successiva.

2) E’ tempo di eleggere il Presidente del mondo ed il vostro voto sarà determinante. Ecco i dati inerenti ai 3 principali candidati :

A. Il candidato A è associato a dei politici disonesti e consulta degli astrologhi. Ha 2 amanti. Fuma come camino di fabbrica e beve dagli 8 ai 10 Martini al giorno.
B. Il candidato B è già stato licenziato 2 volte, dorme fino a mezzogiorno, fumava opium al liceo e beve ¼ di whisky ogni sera
C. Il candidato C è un eroe di guerra con medaglia. E’ vegetariano, beve una birra occasionalmente e non ha mai avuto storie extraconiugali.

Tra questi 3 candidati, quale scegliereste (onestamente)?
RISPOSTE :
Il candidato A è Franklin D. Roosevelt
Il candidato B è Winston Churchill
Il candidato C è Adolf Hitler

Morale : bisogna sempre diffidare delle persone che hanno una vita troppo sana…
A proposito per la domanda sull’aborto : se avete risposto SI, avete appena ammazzato Beethoven.

mercoledì 27 ottobre 2004

"Paradiso e inferno"
Il Paradiso è dove la polizia è inglese, i cuochi italiani, i meccanici tedeschi, gli amanti francesi ed è tutto organizzato dagli svizzeri. L'inferno invece è dove la polizia è tedesca, i cuochi sono inglesi, i meccanici francesi, gli amanti svizzeri ed è tutto organizzato dagli italiani. da www.tgcom.it

martedì 26 ottobre 2004


Scene da un matrimonio
Appena uscita dalla doccia... mi guardo allo specchio e penso ad alta voce
"che bello sarebbe avere le tette più grosse".
Mio marito - che ha sentito - invece di dire "ma non è vero !" Come suo solito,
dice "se vuoi che ti crescano, devi passare un pezzo di carta igienica in mezzo alle tette per alcuni secondi".
Molto dubbiosa, ma decisa a provare tutto, prendo un pezzo di carta igienica e me lo passo in mezzo alle tette per alcuni secondi.
Dopo gli chiedo "ma quanto tempo ci vorrà??" e lui mi risponde "devi farlo tutti i giorni per alcuni anni".
"Ma davvero credi che passando un pezzo di carta igienica in mezzo alle tette tutti i giorni mi diventeranno più grosse dopo alcuni anni?"
"Se ha funzionato con il sedere, perché no?"
Mio marito è ancora vivo e, con alcuni mesi di terapia, forse tornerà a camminare.


Dopo i primi commenti devo fare una precisazione: trattasi di barzelletta e non di vita vissuta dalla sottoscritta.

lunedì 25 ottobre 2004

Cani e gatti giovano alla salute
In sessana ospedali francesi utilizzati come terapia (ANSA) - PARIGI, 22 OTT - Avere animali domestici a casa fa bene alla salute. Coccolare un gatto o giocare con un cane provoca reali benefici psicofisici.Secondo recenti studi, i padroni di animali vanno dal medico 20 volte in meno di chi non li ha. 'Il sollievo che si riceve dal contatto con cani e gatti - spiega il segretario dell' Associazione francese sull' animale da compagnia, Vuillemenot - e' scientificamente dimostrato'. In Francia, sono una sessantina gli istituti che li utilizzano nelle terapie. www.ansa.it

venerdì 22 ottobre 2004

Se fossi dell'umore mi metterei a ridere. Questi simpaticoni del centrosinistra facessero qualcosa di costruttivo per i paesi ancora succubi del comunismo, o facessero una campagna di informazione e di sostegno in africa dove si stanno uccidendo a centinaia... no questo è importante. Il nemico è ancora una volta il capitalista cattivo americano. Peccato che le coca cola che vengono vendute in Italia vengono fatte in Italia, da lavoratori italiani. Meno vendite più licenziamenti.


Coca Cola messa al bando a Roma
Municipio cittadino contro bibita Usa


Un intero municipio di Roma dice no alla Coca Cola. La bevanda simbolo degli Usa è stata messa al bando negli uffici e nelle scuole dell'XI Municipio che comprende una parte del territorio di Roma sud. La coalizione di centrosinistra che guida la circoscrizione ha voluto così aderire alla campagna internazionale di boicottaggio per le accuse di presunte violazioni dei diritti umani e di atteggiamento antisindacale rivolte all'azienda americana.
"La coalizione di centro sinistra che coordina l'XI Municipio - ha detto Massimiliano Smeriglio, presidente della circoscrizione - ha aderito a questa campagna internazionale, nell'attesa di ricevere una sentenza da parte del Tribunale di Atlanta che chiarisca la posizione della multinazionale americana, perché la riteniamo un'importante scelta di solidarietà. La nostra amministrazione fa parte di una rete nazionale, denominata 'Rete del nuovo municipio', insieme ad altri 300 comuni, ai quali abbiamo chiesto di boicottare questi prodotti".
"Per il momento - ha concluso Smeriglio - non ci siamo ancora posti il problema di scegliere il prodotto che rimpiazzerà la celebre bevanda all'interno di questi distributori: sicuramente le nostre scelte future si orienteranno su prodotti biologici che sono molto più salutari". da www.tgcom.it

martedì 19 ottobre 2004

Scrivo a voi fumatori. Si a voi forti fumatori, ma anche a quelli: "ma tanto ne fumo un paio soltanto".
Ebbene venite con me, si alla pausa pranzo o la sera, a dar da mangiare o a cercare di far accettare un sondino a una paziente all'ospedale. Una paziente che ha sempre fumato, tanto. Il fumo associato ad altre patologie è deleterio. Fa invecchiare male, fa correre seri rischi... infine lo trovo irresponsabile nei confronti di chi poi deve farsi in quattro per voi. Il bello è, vabbè non si sapeva... ma si sa. Lo si sa bene. Si bravi. Accendetevene subito una. Ma non vicino a me, bastardi.

lunedì 18 ottobre 2004

Questa mattina alla radio una bella notizia. Un bimbo autistico che si era perso è stato riportato a casa dal suo cane: un pastore maremmano bianco. Quando è stato rintracciato dalla polizia il cane, ringhiando, non ha permesso loro di avvicinarsi fino a quando lo ha ricondotto a casa.

venerdì 15 ottobre 2004


"Anche Dio è femminista"
Un giorno, nel giardino dell'Eden, Eva disse a Dio... "Signore, ho un problema" ... "Che problema, Eva?" "Signore, so che mi hai creata e che hai provveduto per questo giardino bellissimo, e per tutti questi meravigliosi animali, e quell'allegro e buffo serpente... ma io non mi sento davvero felice." "Come mai, Eva?" fu l'immediata replica dall'alto "Signore, mi sento sola. E sono proprio stufa delle mele..." "Bene Eva, in questo caso ho una soluzione. Creerò un uomo per te" "Che cos'è un 'uomo', Signore?" "Questo 'uomo' sarà una creatura difettosa, con molti aspetti negativi. Mentirà, ti prenderà in giro e sarà vanaglorioso, in pratica ti darà un sacco di problemi. Sarà più grande di te e più veloce, e amerà cacciare e uccidere. Avrà uno sguardo scioccamente curioso, ma visto che ti stai lamentando, lo creerò in modo che possa soddisfare le tue, ehm, necessità fisiche. Sarà scarso di intelletto e si impegnerà in occupazioni infantili come la lotta e prendere a calci una palla. Non sarà molto sveglio, e avrà spesso bisogno dei tuoi consigli per pensare correttamente" "Sembra una cosa divertente!" commento Eva ammiccando ironicamente. "Dove sta la fregatura?" "Beh... lo puoi avere ad una condizione..." "Quale?" "Come ti ho detto, sarà orgoglioso, arrogante, autocompiacente...perciò dovrai fargli credere che e stato creato lui per primo... però ricorda... è il nostro segreto... da donna a donna!"


Trovato su www.tgcom.it

mercoledì 13 ottobre 2004

martedì 12 ottobre 2004

Le WMD in Irak? Non c'erano, ma certo...
Questo, almeno, è quello che si sono messi a strillare tutti coloro che hanno letto (purgando, in maniera interessata, le parti non gradite) i recenti rapporti ufficiali.
Peccato che poi la realtà si ostini a fare irruzione nel "dibbbattito" con notizie come questa:

Iraq: Aiea, "Sparito materiale per costruire armi atomiche"
NEW YORK - Dall'Iraq sono scomparsi materiale e attrezzature che possono essere utilizzati per fabbricare un'arma atomica. L'allarme e' stato lanciato dall'Agenzia internazionale per l'energia atomica, che ha inviato un rapporto al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Secondo l'Aiea, ne' Washington ne' Baghdad si sono accorte della scomparsa di materiali che erano stati etichettati dagli ispettori dell'agenzia durante i controlli sullo smantellamento del programma atomico iracheno.

E allora? C'erano o non c'erano, queste armi di distruzione di massa? Se Saddam non aveva WMD, che ci facevano in Irak "materiale e attrezzature che possono essere utilizzati per fabbricare un'arma atomica"? E perché l'Iran sta negoziando con la Siria l'acquisizione di alcuni scienziati nucleari di Saddam attualmente rifugiati a Damasco?


venerdì 8 ottobre 2004


Mi è arrivata per e-mail una catena di S. Antonio, abitualmente le cestino. Questa no, questa l'ho "polemicamente"  apprezzata.


Aderisci a una bella catena di S.Antonio:
Utilità delle 2 Simone stipendiate 8.000  (ottomila) euro al mese per fare le volontarie (mentre i nostri poveri soldati percepiscono  meno della metà).
Dal Corriere della Sera la loro  giornata tipo prima di farsi  rapire: Simona Torretta studiava per un esame all'università.
Simona Pari insegnava la raccolta differenziata  ai bambini iracheni (poteva farlo a Torre del Greco che hanno più bisogno di risolvere il problema della  monnezza, mentre gli iracheni non hanno neanche da mangiare).


Costo delle  Simone al Governo Italiano: ottomila euro al mese di stipendio (ci sono i nostri cretini governativi che, almeno in parte,  finanziano queste associazioni) più 1.000.000 di euro di  riscatto.
Utilità zero. Tornano (purtroppo) indietro e  ringraziano il governo? NO.
Rringraziano Scelli? NO.
Ringraziano la resistenza irachena  e elucubranodi ritiri delle  truppe. Vogliono tornare in Iraq (tanto se si fanno rapire di nuovo paghiamo noi tuttiil riscatto, mica loro).


Domanda di  Cossiga: Ma non è che si sono rapite  da sole?


Domanda di altri: non è che il milione di Euro se lo sono intascate loro con qualche complice terrorista?
Basta con le Simone!  Basta con gli Strada! Basta con  i pacifisti resistenti! Basta!
Con questa catena che deve arrivare a tutti  gli italiani chiediamo una colletta  di 50 centesimi a testa da dare alla resistenza irachena perché si riprendano le  due Simone, a patto che stavolta se le tengano anche.

giovedì 7 ottobre 2004

E' ufficiale, l'ambiente dove lavoro io è decisamente di "cacca". Adesso cerchiamo di archiviare anche questa bella staffilata alle spalle e andiamo avanti, un pò più doloranti ma nè piegati nè spezzati.

mercoledì 6 ottobre 2004

Cercasi volontari per stiratura camicie et simili. Astenersi perditempo.

martedì 5 ottobre 2004

A - B
una vocale e una consonante... ma quanta differenza in mezzo. Sono talmente schifata che non ne voglio parlare-scrivere.

lunedì 4 ottobre 2004

RAPTUS VIOLENZA NASCE DA MIX STRESS-AGGRESSIVITA'
Scienziati olandesi e ungheresi affermano che stimolando elettricamente i topi nella sede cerebrale dell'aggressivita' si alza l'ormone dello stress e s'innesca un circolo vizioso esplosivo. www.ansa.it


Stimolerei io qualche parte anatomica dei ricercatori... poi vediamo se diventano aggressivi anche loro. Che schifo, povere bestie!

venerdì 1 ottobre 2004

Le ultime dall'ufficio.
Il coordinatore è irritato, il coordinatore ha dato ordine che non si deve parlare in ufficio, bensì al caffè.
Peccato la cosa sia circoscritta al mio ufficio, l'ufficio vicino dove ci sono le galline e le oche giulive che trascorrono 8 ore a chiacchierare a tal punto che, talvolta, vengono interrotte dal lavoro.

Una delle cose proibite in ufficio è parlare del lavoro e dei colleghi.


Nota bene il mio è un ufficio "autistico" in quanto vi è Ascella e Orario Elastico e da qui a parlare di comunicazione ce ne corre... in questo momento ho dei forti attacchi omicidi. Devo trattenermi. E' tutta la vita che mi trattengo. Chissà quando esploderò o se esploderò... forse imploderò o forse sono già implosa.

giovedì 30 settembre 2004


Dunque le due pacifiste sono tornate libere grazie alle comunità musulmane del mondo. Questo a sentire le due Simone. Sono rimasto sbalordito e offeso nell’ascoltare il fanatismo contenuto nelle parole delle due comizianti che, non appena tornate tra i loro amici e compagni, non hanno avvertito neppure il bisogno di ricordare gli altri ostaggi tuttora nelle mani dei terroristi. Non dico che avrebbero dovuto ringraziare governo e Parlamento, maggioranza e opposizione, ma almeno la Croce Rossa. Di condannare poi i terroristi che sconvolgono l’Iraq le due se ne guardano bene. Giancarlo Galan


C’è un evidente elemento consensuale in questo sequestro, che può essere ascritto a una sindrome di Stoccolma prolungata nel tempo da parte di volontarie umanitarie che amano il "popolo iracheno" e che idealizzano la "resistenza" all’invasore oppure a qualcosa di più preciso.
Quanto al riscatto, prima di tornare in Iraq a rischiare per loro e per noi, le due ragazze devono fare una colletta tra i valorosi pacifisti italiani e restituire l’importo: i soldi allo Stato servono per pagare i Carabinieri e i soldati che rischiano la vita per la democrazia irachena. Giuliano Ferrara

mercoledì 29 settembre 2004

Separato da padrone muore d'infarto. Milano:  Pitbull non ha retto al dolore.
Dopo aver azzannato il gluteo del vicino di casa, Caio, un Pitbull di due anni e mezzo viene separato dal proprietario per essere portato al canile non ci è mai arrivato. Il suo cuore non ha retto alla separazione da Vincenzo, il suo padrone. A ucciderlo un infarto, a testimonianza che Caio, cane di razza feroce, ma con un cuore sensibile, forse così cattivo non era.


Notizia trovata su Mediavideo. Scagli la prima pietra chi non vorrebbe mordere il gluteo del suo vicino, o anche peggio!

martedì 28 settembre 2004

Vengo ripetutamente presa in giro (in particolare da una persona...) per la mia totale mancanza di senso di orientamento. Purtroppo è una causa genetica e oggettiva.
I miei punti di riferimento sono (erano) un campo di papaveri, un albero particolarmente grande, un arbusto di forsizia che fioriva precocemente, un angolo di fiori stupendi nati chissà come in un campo lasciato andare... insomma se mi piazzate un supermercato dove c'era un campo, un'industria dove c'era un prato, in pilone di cemento dove c'era un siepe, il condominio a cinque piani al posto dell'unico spiazzo dove i cani facevano corse a rincorrere un legnetto, un cartellone pubblicitario al posto di quell'albero che quando c'era il vento le foglioline facevano tante danze... io come faccio ad orientarmi ancora!?

lunedì 27 settembre 2004

Turchia in Europa. Occhio ai numeri!
"...Sul Bosforo, accanto alla maggioranza sunnita, vivono 20 milioni di aleviti. Religione umanistica che, malgrado le dichiarazioni del governo, deve celare la sua fede..."
Fonte:
CaféBabel

p.s. Voi lo sapevate?
grazie a: http://iranwatch.splinder.com/


 

venerdì 24 settembre 2004


Cibo per cani trasformato in foie gras. La polizia ha sequestrato 80 mila scatolette
(ANSA) - TEL AVIV, 24 SET - La polizia israeliana ha sequestrato 80.000 scatolette di cibo per cani 'traformate' con un cambio di etichette in 'pate' de foie gras'.Lo riferisce il ministero della salute e dell' agricoltura. Il sequestro e' avvenuto nel porto di Asqelon, vicino alla Striscia di Gaza. Il cibo per cani proveniva dalla Bulgaria e sulle etichette recava l'indicazione 'pollo per cani'. Un importatore le ha sostituito con delle nuove che certificavano la presenza nelle scatolette di pâté de foie gras. www.ansa.it

giovedì 23 settembre 2004

Meg, voce femminile dei 99 Posse, dopo 10 anni ha scelto di cantare da sola, della serie l'affermazione più idiota che ho sentito da gennaio 2004 ad oggi:


"Spinta dalla costante urgenza di essere in simbiosi con me stessa".

Ieri sera c'era la serie A che giocava. Su Sky, fanno i collegamenti dai vari campi... ad un certo punto lo speaker esordisce con questa affermazione: "andiamo a udine, con il derby veneto udinese-chievo.
No comment!!!

martedì 21 settembre 2004

Gente che gira tranquillamente in una giornata limpidissima con il retrofaro acceso, altri che chiacchierano animatamente continuando a girarsi verso l'interlocutore e tenendo a malapena il volante perchè gesticolano, taluni con la testa appoggiata sulla spalla perchè sono al cellulare, tanti fumano, altri fanno delle incursioni molto lunghe e approfondite nelle proprie nari... stamane, per la prima volta, mi è successo di avere un tale che mi precedeva con la mercedes nera tirata a lucido che si leggeva un libro. Si, stava leggendo.

domenica 19 settembre 2004


 


 


 


 


 



Purtroppo si è riaperta oggi in tutta Italia la stagione della caccia.

sabato 18 settembre 2004

APPUNTI NEL DESERTO


- Tutto inizia con gli ebrei: 70 anni fa e 4 anni fa e, finché sono loro a saltare in aria, ad avere la testa tagliata, ad avere le scuole esplose, tutti tacciono: anzi, se la prendono con le vittime. Soprattutto i leader, perché la gente certe cose le capisce benissimo.

- Solo chi è già morto non ha paura di morire e di uccidere: così sono le donne e gli uomini in nero, islamofascisti nella storia, ma ciò non basta. Se li si pensa come figure diaboliche e zombies, la descrizione funziona meglio. Davanti all'orrore vi sono solo spiegazioni irrazionali. O quelle teologiche. Oppure ci si può girare dall'altra parte.

- Di fronte alla indegnità morale di ciò che è successo, le piccole e misere cose europee sono davvero ciò che sono. Occorre tuttavia rilevare che è ributtante
il fatto che l'Unione Europea, a poche ore dall'eccidio, abbia chiesto alla Russia spiegazioni per quanto è successo. Come per gli ebrei, e come per l'11 settembre, si accusa la vittima. Eppure chi è morto erano ragazzi, bambini, civili e soldati russi, e non francesi, come si può accusare i russi di aver causato "volontariamente" la morte di ragazzi? (a ciò si allude, perché l'errore, l'incidente e persino l'inefficienza non abbisognano di "chiarimenti"). Ributtante, ripeto.

- Suona irriverente preoccuparsi anche di ciò che fa la Francia: ottenere solidarietà da hamas e da maiali simili. Gente che -peraltro- è stata finanziata dagli eurodemofascisti. Almeno Bin Laden era pagato per combattere contro dei comunisti invasori, invece hamas è stato pagato solo per uccidere ebrei...
Il destino della Francia è quello del collaborazionismo. Era collaborazionista -pro nazista- la Francia del maresciallo Pétain. Ma era collaborazionista anche quella del generale De Gaulle, con gli americani. Infatti quando gli americani non gli servirono più, li cacciò via.
Almeno in questo, noi abbiamo più decoro: grazie al Cielo, abbiamo scaricato hitler e soci, ma con gli americani abbiamo sempre avuto un atteggiamento leale e non solo opportunista. Possiamo cominciare a vantarcene.

- Putin ha due scelte: o ribadire l'Entente cordiale con l'asse franco-tedesco oppure passare con gli alleati anglo-Usa-italiani. Comunque vada, dovrà umanizzare la democrazia all'interno della Russia e rivedere la politica di eccidio indiscriminato finora seguita in Cecenia. Ma da solo non può continuare.


Paolo-di-Lautreamont www.leguerrecivili.splinder.com

venerdì 17 settembre 2004

Oggi orario elastico non c'è, ascella si scatena... gli dice su, ne parla male, sbraita su quello che va e non va in ufficio... poi cambia discorso si parla di maltempo di grandine e di giardini... ad un certo punto mi fa: "voglio comprare un gabibbo e metterlo in giardino, sai che bello sotto d'estate?" io lo guardo e gli faccio: "forse intendevi il gazebo" e lui: "si quella roba lì".

giovedì 16 settembre 2004

Da quando sono nata non ho mai assistito ad una grandinata del genere. Un boato pazzesco, sembrava un aereo che piombava sulla casa. Dalle 04.15 alle 04.25 grandine grossa come noci e pesche. Dalle 4.25 alle 4.35 grandine mescolata ad acqua. Un macccciellloooo!!!

mercoledì 15 settembre 2004

Finalmente piove. L'acqua si strofina sui vetri... si insinua negli infissi delle case, in macchina faccio partire il tergicristallo... al minimo... mi piacciono i giochi e i sentierini che l'acqua fa sul vetro...
Dopo un paio d'ore il sottopasso si blocca, impraticabile. Devi fare il giro dell'oca, ci sono i lavori c'è la deviazione... tutti sono leggermente alterati... Che romantica la pioggia. Io la amo. Se non piove ne sento il bisogno... il problema è che se piove per due ore di fila si blocca tutto.

martedì 14 settembre 2004


Ankara: a processo 2 maestre Corano
Impedirono che uomini aiutassero 5 ragazze che annegavano
(ANSA) - ANKARA, 13 SET - In Turchia saranno processate due maestre di Corano di orientamento fondamentalista che lasciarono annegare cinque loro allieve sedicenni. Le due donne impedirono ad alcuni uomini di tuffarsi in mare a salvarle adducendo motivi religiosi ('Allah non vuole che uomini estranei tocchino una donna'). Il procuratore le ha rinviate a giudizio solo per omicidio colposo e negligenza, spiegando che 'il codice penale turco non prevede il reato di omissione di soccorso'.
www.ansa.it


Non ho parole! Questo è uno dei paesi che dovrebbe entrare in Europa!?

lunedì 13 settembre 2004

Domenica sera, sono stanca ma leggo un pò prima di addormentarmi. Panorama di questa settimana. Arrivo all'ultima pagina. C'è la rubrica di Sofri. In questo numero parla di bambini, di orfani, di lutti. Parla dell'Ossezia e del bimbo che è stato salvato dalla madre ma che non è più tornata a casa, caduta per salvarlo. Si domanda della vita di questi bimbi orfani. Non scrive neanche male. Chissà se lui pensa mai che anche l'ispettore Calabresi aveva dei figli e che all'epoca erano bimbi e che anche loro diventarono orfani di padre grazie al terrorismo.

domenica 12 settembre 2004

Ho fatto passare l'11 settembre. Non ho scritto niente.
La bandiera è sempre fuori, sul balcone. Un pò scolorita, un pò sbrindellata, sempre sotto le intemperie, attraversa i giorni, le stagioni, i malumori, i problemi e le gioie. Ha visto giorni migliori e giorni peggiori, ma è ancora lì, al suo posto, dal giorno dopo l'11 settembre 2001.
 

venerdì 10 settembre 2004


Florida, cagnolino spara al padrone
L'uomo stava per uccidere 7 cuccioli
Dopo tanti soprusi, finalmente per gli animali è arrivato il giorno della vendetta. Una vendetta che ha dell'incredibile se è vero che in Florida un cucciolo di cane ha sparato un colpo di pistola ad un uomo che stava cercando di ucciderlo assieme ai suoi sei "fratellini". Il cane è riuscito a mandare all'ospedale Jerry Bradford premendo con una zampa il grilletto della calibro 38 che l'uomo stava impugnando per uccidere i sette piccoli.
Mentre l'uomo cercava di tenere fermi i primi due cuccioli con una mano e prendere la mira con l'arma, uno dei fratellini è riuscito a toccare il grilletto facendo partire un colpo che ha raggiunto al polso Bradford. L'uomo è stato ricoverato a Pensacola, dove si è visto recapitare un mandato di arresto per "crudeltà verso gli animali". Lui si è difeso dicendo di avere cercato invano di sistemare i cuccioli, tutti di tre mesi e bastardini, prima di arrendersi alla soluzione di eliminarli. La polizia ha anche trovato nel giardino della sua abitazione, sotto la terra appena rimossa, i resti di tre cuccioli, a dimostrazione delle intenzioni dell'uomo. Ora i sette cagnolini saranno offerti in adozione da una agenzia governativa. Sperando di trovare un padrone, o dei padroni, ben più affettuosi.

Certo è bello immaginare che in quel gesto tanto disperato quanto sorprendente, si celi qualcosa in più del semplice istinto di sopravvivenza. Perché se nessuno, o quasi, sembra avere a cuore la vita degli animali, forse loro stessi hanno pensato che sia arrivato il momento di farsi giustizia da soli. E non solo nei cartoni animati. Che sia l'inizio della "rivolta"? da www.tgcom.it

Finalmente... le prime ore del mattino
annunciano che l'autunno è vicino.


 


 


 


 


 


 

giovedì 9 settembre 2004


Zapping. Arrivo giusta giusta per le previsioni del tempo sul tg di Retequattro di Emilio Fede. Mi soffermo. C'è la nuova meteorina (ex velina) Elena Barolo, quella bionda. Fede fa alcune domande di rito dopo le ferie per rompere il ghiaccio e tutto fiero ci informa che la Barolo ha trascorso le vacanze all’Actors Studio di New York, unica di madrelingua italiana che ha avuto accesso, questa estate, al corso. Lei tutta fiera e sorridente parla e racconta questa esperienza.
Per carità io non ho nulla contro questa ragazza che ha avuto la fortuna di essere pescata tra molte per fare la velina. Ora si dà da fare per rimanere a galla nel non facile mondo dello spettacolo. Ma. Sì, c’è un ma. Ecco vorrei solo esprimere una cosa, prima di andare all’Actors Studio, imparare a recitare, a perfezionare l’inglese… ecco… un po’ di lezioni per correggere le cadenze del suo italiano no? Ah non fa in. Poi si sa, Valeria Marini docet. Trallallero trallallà.

mercoledì 8 settembre 2004

Emma Bonino sulla strage di Beslan: l'Europa fa bene a chiedere chiarimenti a Mosca
6 settembre 2004
«Che l'Europa chieda a Putin di parlare della questione cecena non mi sembra uno scandalo né un'offesa per le istituzioni». L'ex commissario europeo Emma Bonino torna sulle polemiche sorte nei giorni scorsi dopo la richiesta di chiarimenti fatta dalla presidenza olandese di turno dell'Unione Europea per il drammatico epilogo del sequestro della scuola di Beslan. La leader radicale si dice «stupita» che la richiesta europea sia stata criticata. «Semmai la richiesta è stata fatta in ritardo», spiega Bonino parlando a Bruxelles, e ciò di cui bisogna dispiacersi è che l'Europa «non abbia voluto sapere niente di Cecenia finora». Motivo di rammarico, afferma inoltre l'esponente radicale a margine di una conferenza stampa sull'adesione della Turchia all'Ue, è che non siano state fatte richieste di informazioni «sulla questione dei diritti umani». La richiesta del ministro degli esteri olandese e presidente di turno dell'Ue, Bernard Bot, conclude la parlamentare europea, «è stata anche diplomaticamente corretta».

UN'ADOZIONE IMPORTANTE
Sebbene queste cose non vengano mai esplicitamente dette a noi volontarie, non è la prima volta che nel canile-lager in cui lavoriamo spariscono dei cani perfettamente sani ed equilibrati da un giorno all’altro. Il motivo è conducibile a questioni di soldi: se per un qualche impiccio burocratico un cane non risulta appartenere ad alcun comune, oppure se sulla carta risulta addirittura morto (magari perché in passato era stato scambiato per un altro cane, effettivamente deceduto), al proprietario del canile questo cane non porterà più alcun compenso dai comuni. Quindi, quel cane diventa un peso, anzi, una spesa, ergo del tutto inutile, anzi, dannoso. Per questo motivo, il proprietario del canile non ha alcun motivo di voler continuare a tenerlo nel suo canile. QUESTA PURTROPPO E’ LA SITUAZIONE IN CUI SI TROVA GIOIA. Non sappiamo per quanto ancora siano disposti a tenerla in vita. Riusciremo a trovare qualcuno disposto ad adottare una cagnetta di 6 anni, seppur di una dolcezza ed un’affettuosità inverosimili? Vi immaginate di dover condurre questa creatura, tanto generosa di calore e affetto con noi umani, al patibolo solo perché qualcuno, in qualche ufficio, ha combinato un pasticcio sulla carta?? Gioia è di taglia medio-piccola e adattissima anche alla vita in appartamento! Che aspettate a SALVARLA, letteralmente? Per adozioni: Daniela.
Telefono: 333 959 7710
Em@il:
pangolino72@hotmail.com
www.appellipelosi.splinder.com

INPS: SCOVATI 24.000 FALSI AGRICOLTORI, BLOCCATI ASSEGNI
Sono stati scoperti dalle Forze dell'ordine in Puglia, Calabria e Campania. L'operazione 'Moneta agricola' partita dalla Procura di Palmi.

 

Quando si tratta di queste "organizzazioni" lo spirito d'iniziativa c'è.

martedì 7 settembre 2004


"Non ha occhi un ebreo? Non ha un ebreo mani, organi, membra, sensi, emozioni, passioni? Non si nutre dello stesso cibo, non è ferito dalle stesse armi, non è soggetto alle stesse malattie, non è scaldato e gelato dalla stessa estate e dallo stesso inverno come un cristiano? Se ci pungete, non facciamo sangue? Se ci avvelenate, non moriamo?"
Il mercante di Venezia – William Shakespeare


In questi giorni le parole sono molto pesanti e lente ad uscire... così copio e incollo, aspettando tempi migliori.

sabato 4 settembre 2004

Ciò che ci definisce non è ciò che facciamo,
ma come ci risolleviamo dopo una caduta.
dal film "amore a cinque stelle"

venerdì 3 settembre 2004

gradevole ~ Che si rivela piacevole o soddisfacente.


sgradevole ~ Spiacevole dal punto di vista delle sensazioni e del gusto (sapori e immagini s.), nonché sul piano dei rapporti umani (una compagnia s.).


Come una S ti cambia la vita.

giovedì 2 settembre 2004


Iraq: autorizzata uccisione civili Usa, non mutilazione
Lo dice capo unione ulema, che chiede liberazione francesi
(ANSA) - IL CAIRO, 2 SET - Il presidente dell'Unione degli Ulema musulmani, lo sheikh Yusef Qaradawi, ha autorizzato l' uccisione dei civili americani in Iraq. Nella Fatwa, lo sceicco a capo degli studiosi, spiega che i civili possono essere uccisi perche' 'aiutano i soldati e le forze di occupazione americane', ma i loro corpi non devono essere mutilati. Qaradawi inoltre chiede la liberazione dei giornalisti francesi sequestrati e sottolinea le differenze tra francesi e americani. www.ansa.it

mercoledì 1 settembre 2004

Quando meno me l'aspetto mi viene una crisi di emicrania, così per me oggi è martedì... si perchè il vero martedì è inghiottito in un buco nero senza tempo e tanto dolore. Mai più, mai più senza le pastiglie... mi sta bene, mi servirà da lezione!!!
Adesso vado a fare delle fotocopie, tutto pur di non ascoltare ascella al telefono... mi sto mettendo nei panni di quello dall'altra parte della cornetta... poveraccio!!!

lunedì 30 agosto 2004

Gli altri uffici si sono animati, il vociare continuo, il rumore delle chiavi, gli sportelli degli armadi e i cassetti delle scrivanie che si aprono... Naturalmente io sono ancora sola in ufficio, orario elastico e ascella non sono ancora arrivati. Naturalmente. Cominciano a cazzeggiare prima ancora di arrivare. Io la prox vita voglio fare la vigilessa e fare tante multe!  Insomma dovrò pur rifarmi in qualche modo, o no!?

sabato 28 agosto 2004

Possano coloro che ci amano amarci
e coloro che non ci amano possa Dio cambiare i loro cuori
e se non riesce a cambiare i loro cuori
almeno gli storca le caviglie così potrò riconoscerli quando zoppicano!
dal film "tentazioni d'amore"

venerdì 27 agosto 2004

Non ho parole.

Vista la liberazione del giornalista americano e dei due giapponesi tempo fa, davo per scontato la liberazione di Baldoni.
Sul giornale che leggo io abitualmente un titolo dice "un assassinio senza alcuna logica politica", io dico che è solo una guerra santa per loro, senza logica e senza nulla. Solo barbarie. E' stato ucciso un civile, è stato soppresso, la sua voce è stata soffocata per sempre.

giovedì 26 agosto 2004


Un carcerato italiano (perché di questo si tratta) continua, tranquillamente come se niente fosse, a "lanciare" segnali dal carcere. Dopo molti anni è ancora in cella, accusato di essere il mandante dell’omicidio di un commissario di Polizia, avvenuto molti anni fa a Milano. Scrive sul magazine politico-economico e di costume più letto del nostro Paese. E quello che ha scritto sul suicidio del sindaco di Roccaraso, Camillo Valentini, lascia perplessi e senza parole. Ci descrive come un cittadino viene accolto in un carcere, e di come ppossa essere indotto al suicidio. Nessuno dubita della sua esperienza personale, ci mancherebbe. Quello che fa specie, comunque, è l’insostenibile ipocrisia di fondo che si coglie riga dopo riga, parola dopo parola. Se ai tempi dell’Ulivo i suoi compagni lo hanno lasciato in carcere, un motivo ci deve pur essere. E forse sui libri di storia non leggeremo mai (sempre per merito dei suoi compagni) quello che veramente è stato il motivo scatenante della decisione di assassinare un commissario di Polizia, reo solo di fare il proprio dovere. Le pallottole che hanno raggiunto quel commissario erano tante. E quando un corpo senza vita viene portato dal patologo legale per una autopsia, la destituzione, la spoliazione e la degradazione sono solo parole che lasciano il tempo che trovano. Il patologo legale deve fare il proprio mestiere. Lui non guarda chi c’è sul tavolo di acciaio sotto le luci al neon del suo obitorio. Lì, in quelle stanze buie e asettiche, nessuno ha pietà di niente. I bisturi e le seghe Striker fanno il proprio lavoro: tagliano senza esitazione, guidati da mani esperte che conoscono, ormai, ogni segreto del corpo umano. Nessuno chiede il nome: basta leggere il cartellino attaccato all’alluce dell’ospite di turno. Macabro? Forse. Un fin dei conti è un lavoro come gli altri. I cadaveri non si lamentano, aspettano tranquilli il loro turno. Freddo o caldo, non ha nessuna importanza. Il patologo deve solo cercare la causa che ha portato quel cadavere sul suo tavolo e stilare alla fine un rapporto che sia leggibile senza tanti giri di parole. Se il corpo in questione è di un commissario di Polizia, ligio al proprio dovere e buon padre di famiglia, questo è solo un dettaglio. Gli anni passano, resta solo un lapide dove ogni tanto andare a portare dei fiori. Ma quel carcerato che ogni settimana ci "insegna" qualcosa dal carcere, almeno è ancora vivo. Non si è mai pentito, non ha mai chiesto la grazia a nessuno, non ha mai chiesto il perdono della famiglia. Orgoglio? Chissà. Convinzione di essere nel giusto? Tutti i gradi di giudizio sembrano non dimostrarlo. Passerò forse per un pazzo, uno che non ha capito niente di questa storia. Può essere. Sicuramente. Penso solo alla famiglia del commissario di Polizia che in tutti questi anni ha dovuto "subire" gli insegnamenti di questo custode della verità. Il dolore ha lasciato il posto alla compassione che con il tempo si è trasformata in abitudine. Ci si abitua a tutto. Quando si muore si diventa nulla.


Caro Rael, scrivi troppo poco, dovresti riaprire il blog e aggiornarlo con questi tuoi blitz creativi.

mercoledì 25 agosto 2004


1° SETTIMANA
Oggi è una settimana che sono nato!!! Che allegria…essere arrivato in questo mondo!!

1° MESE
La mia mamma mi accudisce molto bene… E’ una madre esemplare!!


2° MESE
Oggi mi hanno separato dalla mia mamma… Era molto inquieta e con i suoi occhi mi ha detto "ADDIO", con la speranza che la mia nuova "famiglia umana" mi sappia accudire come lei ha fatto con me!!!

4° MESE
Cresco rapidamente, tutto richiama la mia attenzione… Ci sono molti bambini in questa casa che sono per me come dei "fratellini". Sono molto gentili con me, giochiamo insieme con una palla che mordo solo per gioco.

5° MESE
Oggi la mia padrona mi ha castigato, si è molto arrabbiata perché ho fatto "pipì" in casa… ma nessuno mi ha mai detto dove poterla fare…!!!

6° MESE
Sono un cane felice. Ho il calore di un focolare, mi sento sicuro e protetto. Credo che la mia "famiglia umana" mi ami molto!! Quando loro sono a tavola invitano anche me e il cibo che mi danno lo sotterro nel cortile (visto che ne ho uno tutto per me) come hanno sempre fatto i miei antenati lupi.

12° MESE
Oggi compio 1 anno. Sono un cane adulto e i miei padroni dicono che sono cresciuto di più di quello che speravano. Devono essere molto orgogliosi di me!!

13° MESE
Oggi non sto molto bene. Non sono per niente in forma. Il mio "fratellino" ha preso e tirato la mia palla, e siccome nessuno può toccare i suoi giocattoli non vedo perché lui debba toccare il mio gioco… così gli sono andato alle spalle e l’ho morso!! I miei denti sono molto forti e senza volere devo avergli fatto male!!
Dopo questo spavento mi hanno preso, legato ad una catena che non mi permette nemmeno di muovermi o di poter prendere un po’ di sole!! Mi hanno detto che sono un ingrato e mi devono tenere sotto osservazione (certamente mi vaccineranno). Non riesco proprio a capire cosa stia succedendo, o cosa abbia fatto di male!!

15° MESE
Tutto è cambiato, ormai vivo prigioniero nel cortile alla catena… mi sento molto solo. La mia "famiglia umana" non mi vuole più. A volte si dimenticano che ho fame, sete e quando piove non ho un tetto che mi ripari.

16° MESE
Oggi mi hanno tolto la catena… CHE BELLO!!!. Che mi abbiano perdonato?!?
Sono tanto contento che salto dalla gioia e la mia coda sembra la pala di un elicottero!! Vedo l’auto… mi porteranno a passeggio con loro!! Ecco! Saliamo sull’auto… Mah! Quanta strada…!! Ci siamo fermati… mi hanno aperto la portiera…
finalmente posso correre felice… però non capisco come mai abbiano richiuso la portiera e siano ripartiti… Speriamo che non si dimentichino di me!!!
Comincio a correre dietro l’auto… ma dopo parecchia strada… Non si fermano!!
Ho capito: MI HANNO ABBANDONATO!!

17° MESE
Ho cercato, invano, la strada per tornare a casa, ma ormai sono convinto di averla persa! Alcune persone di buon cuore mi guardano con tristezza e mi danno qualcosa da mangiare. Li ringrazio dal profondo dell’anima, ma vorrei che mi adottassero… sarei leale come nessun altro… Mi dicono solo "Povero cagnolino… ti devi essere perso!!

18° MESE
L’altro giorno sono passato vicino ad una scuola e ho visto tanti bambini, molti ragazzi come i miei "fratellini". Mi sono avvicinato ad un gruppo di loro e ridendo hanno cominciato a tirarmi una pioggia di pietre per vedere chi avesse avuto la mira migliore. Una di quelle pietre mi ha colpito in un occhio e da quel momento non ci ho visto più.

19° MESE
Sembra quasi impossibile… ma quando ero un bel cane le persone avevano compassione di me… Ora che sono debole con un aspetto poco raccomandabile…
senza un occhio… le persone mi prendono a calci e mi lasciano nell’ombra.

20° MESE
Quasi non riesco più a muovermi… Ho attraversato una strada dove passavano delle auto e una di queste mi ha investito. Pensavo di essere in un posto sicuro… invece non posso dimenticare lo sguardo di soddisfazione dell’autista. Il dolore è terribile, le mie zampe posteriori non rispondono più e con difficoltà mi sono trascinato in uno spiazzo dove c’è dell’erba vicino al ciglio della strada. Sono già 10 giorni che vivo nascosto ai raggi del sole… senza cibo… Non riesco a muovermi i miei unici compagni sono freddo, pioggia… il dolore è insopportabile. Mi sento molto male, sono in un posto umido e mi sembra perfino che il mio pelo stia cadendo! Alcune persone mi passano vicino ma è come se non mi vedessero… altri per paura mi dicono "non ti avvicinare" Sono quasi incosciente. Ma una forza strana mi fa aprire l’occhio… Sento una voce dolce che mi fa reagire… "Povero cagnolino… come sei ridotto!!" Vedo l’ombra di una signora accompagnata da un signore che indossa abiti bianchi che comincia a toccarmi e rivolgendosi alla signora dice: "Sono spiacente signora, ma per questo cane non c’è rimedio, la cosa migliore è che smetta di soffrire"… Con gli occhi pieni di lacrime la signora molto gentile acconsentì… Come ho potuto ho agitato la coda in segno di ringraziamento per aiutarmi a riposare! Sentii solo il pungeredell’iniezione e mi addormentai per sempre, pensando al perché nacqui se nessuno mi avesse voluto!!!


Nonostante la campagna pubblicitaria e la nuova legge, quest'anno il numero di animali abbandonati è arrivato a 150 mila.

martedì 24 agosto 2004


Buddista dissidente di 84 anni torna libero
(ANSA) - HANOI, 23 AGO - Un membro 84enne di una setta buddista dissidente vietnamita, ai domiciliari da piu' di tre anni, e' stato liberato per buona condotta. Le Quang Liem, condannato per disturbo della quiete pubblica per attivita' legate alla religione buddista Hoa Hao, era agli arresti dal 2001. In Vietnam, per legge, ogni organizzazione religiosa deve essere posta sotto l'autorita' del partito comunista vietnamita. www.ansa.it


L'INQUINAMENTO FA STRAGE DI CICOGNE IN ISRAELE
Si sono posate in un serbatoio di rifiuti pieno di liquido tossico all'esterno di uno stabilimento chimico, ne sono state trovate morte oltre 200.

lunedì 23 agosto 2004


Ambiente: sempre meno tonni in Giappone
Taiwan accusata di costruire navi troppo grandi

(ANSA) - TOKYO, 23 AGO - Le acque del Giappone sono sempre meno ricche di tonni a causa della pesca indiscriminata condotta dalle societa' ittiche di Taiwan. Lo sostiene l'agenzia della pesca nipponica, accusando Taiwan di costruire pescherecci piu' grandi dei limiti consentiti dagli accordi internazionali che, pescando enormi quantita' di tonni in breve tempo, ne minaccerebbero la sopravvivenza. Solo l'anno scorso Taiwan avrebbe pescato circa 450.000 tonnellate di tonno.
www.ansa.it


...disse il cieco all'orbo... si potrebbe dire no? Critiche dal Giappone che fa caccia indiscriminata contro le balene.
E' come la caccia. Prima distruggiamo flora e fauna con gli incendi e poi da settembre possiamo sparare sui sopravvissuti. E intanto il pianeta è sempre più povero, più brutto e più triste.

domenica 22 agosto 2004

Ore o6.59, cominciano ad abbaiare. Senza sosta. Per ore.



Il silenzio, questo grande ristoratore e guaritore che sono riuscita a fare mio nei 6 giorni di ferie, il solo "rumore" delle fronde degli alberi mosse dal vento... questo silenzio se non parlato attraverso la natura... l'effetto positivo che ha avuto su di me... se ne sta andando.



Lasciando abbaiare i vostri cani a tutte le ore (soprattutto in quelle


dedicate al riposo) contribuite a far odiare gli animali ed abbassare la tolleranza verso quest’ultimi. Siete persone maleducate, senza rispetto. Vivete come se foste in mezzo al deserto. Senza, appunto, rispetto per il prossimo e per le regole del convivere civile.

sabato 14 agosto 2004

Tanti bei discorsi, tanti bla bla bla, lo sport non è politica, lo sport unisce i popoli... tanti bei discorsi... ma quando hanno sfilato gli atleti americani si sono uditi fischi e buuu. Bella immagine. Complimenti.







 


 


 


 


Per fortuna sono abbonata Sky e ho guardato l'inaugurazione delle olimpiadi su Eurosport. Sulla Rai era un'impresa tra tutta quella pubblicità (troppo lunga) inserita tra l'altro nei momenti meno indicati.


Esistono anche i peccati di omissione. Che cosa significa? Chi decide che cos'è un peccato? So che sto entrando nella sfera semantica, ma a giudicare dal moralismo corrente e dalle conclusioni facili che ne derivano, ecco che si potrebbe pensare alla verità come a un oggetto tangibile, solido, da prendere, mostrare, soppesare e misurare, prima che si convenga sulla sua validità.
Ma la verità è un'altra cosa. Quello che vi racconterò domani potrebbe essere diverso da quello che vi ho raccontato oggi, perchè avrò avuto il tempo di filtrare i particolari attraverso il mio istinto di difesa e avrò razionalizzato le mie azioni. La verità è una questione semantica, lo si voglia o no.
da L'indiziato di  Michael Robotham

venerdì 13 agosto 2004

Tv: non piacciono ai croati le foibe di Negrin


(ANSA)-BELGRADO, 12 AGO- Ha suscitato forti polemiche in Croazia 'Cuori nel pozzo', la fiction realizzata per la Rai e dedicata alla tragedia delle foibe jugoslave. Il film, appena finito di girare alle Bocche del Cattaro, in Montenegro, dal regista Bruno Negrin e' stato accolto con irritazione dalla stampa croata e serba che l'ha definita la 'vendetta cinematografica di Berlusconi su Tito'. Ripercorre la tragedia delle foibe istriane del 1945, nella quale i partigiani di Tito uccisero fra i 10 e i 15 mila italiani.
2004-08-12 – www.ansa.it

giovedì 12 agosto 2004

La mia vicina di casa a est ha lasciato liberi i cani in giardino alle 7.05, quest'ultimi hanno cominciato ad abbiare e ancora lo stanno facendo.


La scuola a nord ha visto arrivare un'orda di operai operosi e stanno trapanando e non so che altro dalle 7.20.


Il cantiere a ovest ha cominciato a far andare i cingoli della gru alle 7.22.


Alle 8.15 la mia vicina di casa a sud ha cominciato a cantare anima mia a voce altissima (stonando) nel suo giardino.


Ho giocato con la gatta, ho preso una bustina di integratore, ho girovagato per casa come un automa. Dovrei andare a letto prima la sera... forse il mio vicino di casa a sud dovrebbe capire che dopo l'una di notte la tv si dovrebbe abbassare un pochino.

Questa è la mia rilassante settimana di ferie a casa.

mercoledì 11 agosto 2004

Meno ero sincero, più diventavo famoso.
Il colmo della cecità umana è il gloriarsi di essere ciechi.
Sant'Agostino, Confessioni

domenica 8 agosto 2004

APPELLO IDIOTA


Qualcuno di voi ha visto l'ultima puntata della serie di telefilm "FELICITY" andata in onda sabato 7 agosto alle ore 16,30???


Qualche anima pia può descrivermi com'è andata a finire!?!? Sono due anni che seguo questa serie e purtroppo per un imprevisto non ho potuto vedere nè registrare l'ultima puntata. SGRUNT!!!!


Lo so, lo so: ho perso un sacco di punti!!!


 

venerdì 6 agosto 2004

Uauuuuuuuu ultimo giorno di lavorooooooooo poi faro' la casalinga frustrata per una settimana e poi sette giorni di relax...


uauuuuuuuuuuuuuuuuuu cos'è mi sto lasciando andare troppo???

giovedì 5 agosto 2004

Un bellissimo aneddoto trovato da www.francilastrega.splinder.com :

Un medico, un buon chirurgo amico dei miei, fu costretto dal morbo di parkinson a diventare ufficiale sanitario. Un sacco di scartoffie da firmare, sosteneva: patenti, patentini, licenze...
Si vendicava con i cacciatori, che entravano da lui per rinnovare la licenza.
Esame dell'udito:
"Ripeta ad alta voce ciò che io sussurrerò"
"Va bene, dottore"
sussurrato
"La caccia è un eccidio ed io sono un assassino"
"Ma dottore..."
"La vuole rinnovare o no la licenza?"

mercoledì 4 agosto 2004

Che bello. Anche attraverso i blog ho la possibilità di conoscere, esplorare e scoprire sfaccettature dell'animo umano. No sempre sono scoperte piacevoli, ma anche l'acredine, l'invidia e la meschinità fanno parte dell'essere umano, "qualità" sviluppate più o meno in ciascuno di noi. Per esempio, ultimamente, mi è successo di vedere fino a che punto arriva l'ego di una persona e il nuovo metodo di denigrare attraverso altrui blog chi non sta simpatico o chi ha capito come in realtà si è. Della serie: non risolvo personalmente ma lavo i panni in pubblico. Così magari ne esco meglio. Non sapevo fosse una gara.
Quando si fa troppa pubblicità e si continuano a fare spots sulla propria persona... forse... alla fine non c'è nulla da comprare.
No niente dietrologie, sto solo pensando a voce alta. La famosa solidarietà femminile, sbandierata e mai messa in pratica. Non è facile lo so, io sono trentasei anni che mi comporto come un "uomo" in tal senso. La lealtà e la correttezza pagheranno, forse, in un altro mondo.

Come recitava un film di cui non ricordo il titolo: "meglio perdere a modo nostro che vincere nel modo degli altri".

martedì 3 agosto 2004

lunedì 2 agosto 2004

7 giorni di ferie sono meglio di niente.
7 giorni di riposo, tranquillità, relax, nuotate, sole e buona cucina.
Erano 5 anni che non facevo questo tipo di ferie.
ACC... ci sarà da fare la prova costume... hemmmmm...
.... mi sembra di tradire la Scozia... a dire il vero spendevo meno andando in Scozia... uè mi sono resa conto tutto ad un tratto che l'Italia per un turista è CARA!!!


Nel frattempo il pianeta muore ogni giorno un pò di più...


MAR NERO SEMPRE PIU' INQUINATO,DELFINI SI SUICIDANO
Molti delfini preferiscono andare a morire sulla costa della Crimea pur di sfuggire alle acque velenose. Il contenuto di mercurio 5 volte superiore alla norma


ANIMALI: L'ABBANDONO ORA SI PAGA CON IL CARCERE
Questo uno dei punti principali della legge antimaltrattamento entrata in vigore ieri. Ogni anno vengono abbandonati almeno 350 mila animali


news tratte da www.ansa.it