domenica 28 settembre 2003

Quanto sono vulnerabili le nostre sicurezze.
Sono le 11.00 del mattino e ancora sette regioni sono al buio. Questa mattina quando la gatta reclamava il cibo e la radiosveglia lampeggiava ancora non sapevo cos'era realmente accaduto dalle 3.40 della notte in poi. Ci sono stati incidenti negli incroci perchè i semafori non funzionavano, emergenze negli ospedali e nelle stazioni, a Roma nella notte c'era la manifestazione "notte bianca" in cui i musei erano aperti e vi erano concerti... Insomma è successo un bel patatrac. Il problema sembra sia un mancato collegamento nella rete elettrica che ci collega alla Francia. La Francia maggior fornitrice di energia elettrica in Europa. Anche la Svizzera e la Slovenia hanno avuto seri problemi. Su RaiUno addirittura uno speaker ha fatto dell'umorismo dicendo che anche a Ginevra "hanno avuto i loro problemini, come sapete hanno i famosi caveau" e poi se la rideva... roba da matti. Continuo con lo zapping e vado altrove. Ci fanno sapere di non esagerare con l'energia elettrica e di dosarne il consumo. Io sto usando il pc portatile con la batteria. Dovrei fare una lavatrice e non mi decido. Vediamo come evolve il tutto. Che io sappia questo deve essere stato il più esteso e lungo blackout in Italia, almeno da quando sono nata. Chissà se quando accenderemo la prox volta un interruttore ci fermeremo un istante a chiederci quanti effetti e cause nasconde un semplice gesto. Clic!

venerdì 26 settembre 2003

Nel mio giro mattutino dei blog mi sono imbattuta nel post di Clouds dove indica una frase che a sua volta ha ricevuto come consiglio di vita: "pura e cristallina come la colomba ma attenta e vigile come il serpente". Ciò mi fa riflettere non poco... essere se stessi senza avere sempre la corazza addosso no he? Comunque già sono sempre sulla difensiva perchè di "fregature" ne ho ricevute come tutti... cercherò di essere più sull'attenti ma tanto l'ingenuità è un pò dura farla soccombere e poi in fondo in fondo forse nemmeno voglio. Voglio essere me stessa, vorrei esserlo al 100% sempre.

giovedì 25 settembre 2003

Chicca serale di ascella al telefono con il tecnico del computer: "sul monitor mi apparono delle scritte..."

Pero', ho scoperto leggendo Panorama che il "compagno" e regista Nanni Moretti, che fa i girotondi, fa andare il figlio alla scuola Americana. Coerenza dove seiii!?
Troppo da scrivere e incapacità della sottoscritta di metterlo sulla carta. Personaggi astiosi e asociali che passano per simpatici, aneddoti stupidi ma tristi... è una non giornata oggi. Cerco di ironizzare e di usare la famosa lente rosa con cui rimandare le immagini e le sensazioni ma è sempre più difficile e oggi proprio non ho l'energia per provarci. Magari più tardi posto qualcosa di quello che accade nel mondo. Buon giovedì.

mercoledì 24 settembre 2003

Finalmente da questa mattina piove anche qui. Ce n'era bisogno. Vediamo come evolve la mattinata ci sono tutti i presupposti per prendere il tagliacarte e... hemmm hemmmmmm, prego?

martedì 23 settembre 2003

Antropomanzia ~ arte che presumeva di divinare il futuro attraverso l'esame delle viscere di vittime umane.


A questo punto preferisco la geranomanzia. (vedi post del 28/08/03).

lunedì 22 settembre 2003

Amabeth domanda cos'è la felicità. Domandona. In questo momento per me felicità è quanto segue.


Felicita' è poter gestire il proprio tempo. Felicità è non dover aspettare in un corridoio di ospedale. Felicità è un fiore che sboccia. Felicità è un arcobaleno nel cielo grigio. Felicità è comprensione ed empatia negli occhi di un'altra persona. Felicità è sempre e soltanto un attimo. Io perseguo la serenità.

sabato 20 settembre 2003

La civiltà è una temibile pianta che non vegeta e non fiorisce se non è innaffiata di lacrime e di sangue.

venerdì 19 settembre 2003

Prepensionamenti, personale in meno, personale non sostituito, lavoro che aumenta da fare. Nessuno che vuole fare. I soliti fanno.
Si puo' usare una levapunti come se fosse una forbice? Non ce la faccio più!!!

giovedì 18 settembre 2003

Ho fatto piu' esami medici quest'anno che in tutta la mia vita, mi sento come una macchina tagliandata.
Gli esami non finiscono mai...

mercoledì 17 settembre 2003


L'ex ministro per la salute Veronesi contro il fumo: provo a evitare un massacro
"Lo sa - dice Veronesi - che in Italia fuma il 15 per cento delle diciottenni e il 20 per cento delle ventenni? sono oltre undicimila ragazze. Molte di loro, forse persino una su due, rischiano di morire per cancro del polmone, se non si fermano. Con questa campagna le invito a pensarci su, mi piacerebbe - aggiunge - contribuire a creare un movimento femminile per un futuro libero dal fumo - e ancora - Tanti uomini hanno smesso di fumare. Quindi anche di morire. Possono farlo anche le donne perché le donne sono superiori all'uomo. In tutto".
da www.ilnuovo.it del 16/09/03


Intanto in Iran
Teheran - fumo vietato, lo proibisce l'Islam. I l Grande ayatollah iraniano Nasser Makarem Shirazi ha individuato un nuovo nemico per i suoi fedeli: le sigarette. E così ha emesso una fatwa, cioè un decreto religioso, che mette al bando le bionde. La decisione è stata presa per salvaguardare la salute degli abitanti iraniani.
(fonte sempre
www.ilnuovo.it)

martedì 16 settembre 2003

Ieri sera è ricominciato E.R, hanno ripetuto l'ultima puntata della stagione scorsa. Fine contratto anche per il dr. Greene. Lucy me l'hanno accoltellata, Carol è andata dal dr. Ross e non si è più vista. Ma fanno fuori tutti i miei preferiti? Adesso se mi tolgono anche il dr. Carter potrei dare di matto.
Parole, parole, parole...

lunedì 15 settembre 2003

Sono a letto sto leggendo. Sento muoversi lievemente il letto, guardo se la mia gatta è salita sul letto niente, la vedo correre in corridoio e uscire sul balcone. Guardo la radiosveglia: ore 23.42. Altro movimento del letto, questa volta più deciso e protratto nel tempo. Terremoto. Cerco di tranquillizzarmi, è passato.

sabato 13 settembre 2003

"Raramente siamo consapevoli di certe angosce ataviche: si insinuano sotto il velo della ragione, e l'unico modo per dissiparle è fare piena luce in ogni angolo. Ti senti abbastanza forte per questa impresa?".
da La fabbrica dei corpi di Patricia Cornwell

venerdì 12 settembre 2003

Prenotare una visita medica è una vera e propria battaglia. Trovare la linea libera, trovare persone gentili, trovare un ospedale nelle vicinanze. Primo tentativo: visita il 20 gennaio 2004, no grazie provo a vedere se ne trovo uno prima. Secondo tentativo, passaggio di palla tra due ospedali, visita: 4 novembre 2003. Lo prendo lo prendo va bene... com'è umanooo. Mi è andata bene.

giovedì 11 settembre 2003

From adversity, comes strength
From strength,
comes hope
From hope, comes resolve
Toghether forever in our hearts and memories
Remembering those loved and lost
September 11, 2001

martedì 9 settembre 2003

INCREDIBILE su www.ilnuovo.it :

La moglie è più intelligente e lui si toglie la vita.
Un test d'intelligenza "svela" a una coppia chi tra i due ha un quoziente più alto. Lui, un 30enne inglese, non sopporta la sconfitta e si imbottisce di farmaci.
8.30 è il momento che preferisco in ufficio, ci sono solo io e il rumore delle auto che passano sulla strada...

lunedì 8 settembre 2003

Voglia di lavorare poca... però pian pianino metto insieme i pezzi di una settimana lavorativa appena iniziata. Sto seguendo i commenti sull'argomento posto oggi da www.nofilter.splinder.it dibattito sull'8 settembre.
Una delle rare e profonde conversazioni tra ascella e orario elastico:




orario elastico leggendo il giornale: "cavoli pagina piena di morti"
ascella ha risposto "staranno meglio quelli lì"

orario elastico: "pian, io sto' meio qua e vivo, a te non va bene?"
ascella scandalizzato: "allora tu non sei religioso"

orario elastico leggermente alterato: "piano, la religione l'è na roba, la vita è un'altra......"

sabato 6 settembre 2003

Dopo anni in giro per il mondo ho imparato a evitare conversazioni di questo tipo. La maggior parte degli europei non capirà mai il punto di vista americano, e anche se lo fa, lo condannerà a gran voce.
da "L'uomo che rubava la morte" di Greg Iles

venerdì 5 settembre 2003

Dopo la famosa frase di ascella alla stagista che è diventata un must: "quando il programma se verrà funzionato" questa mattina ha esordito al telefono con: "io ho sempre problemi con voi quando vi faccio i bonifichi"...  Nota bene è laureato e si fa dare del dottor.

mercoledì 3 settembre 2003

Help me... ascella oggi rende merito al suo soprannome, ogni volta che passa davanti alla scrivania lascia una scia di pizza alla cipolla...  Presto una maschera d'ossigeno... che ore sono!? Gasp sono appena arrivata!
Il mio quesito profondo del mattino è il seguente: ma si possono sporcare tante pentole quando si cucina? Ieri mi sono sfogata sui fornelli a fare tutte cose rigorosamente da cuocere. Viste le basse temperature che ci hanno sopreso da un giorno all'altro (12° ma niente acqua) avevo voglia di pure', zucchine in pentola, frittatina con le cipolle rosse... insomma sembravo un vero chef tra gli sbuffi dei coperchi e i vari ingredienti da aggiungere. Le zucchine quasi non ci stavano nella teglia e poi a fine cottura ce n'erano a malapena per due... ma cosè danno gli estrogeni anche agli ortaggi!?
A proposito di cibo, continuo a fare la brava e a mangiare poca maionese da quando al reparto delle cefalee mi hanno detto che è uno dei condimenti da evitare. Pensare che io facevo fuori un tubetto a settimana... ora mi dura più di un mese, sarò brava he!? Un'altra cosa che hanno vietato è il tonno in scatoletta, i formaggi stagionati e i surgelati. Ma si può? Io cerco di moderarne il consumo ma non mangiando carne mica posso evitare tutto.
Nota importante: oggi è mercoledì e dietro consigli ricevuti mi sto facendo scivolare tutto addosso (l'ufficio intendo) ma solo esternamente, internamente c'è un rimescolamento che... hem niente non stavo dicendo niente.

martedì 2 settembre 2003

Oggi è martedì ma vi assicuro, per come è finito il mio lunedì, che questo è un proseguimento del lunedì. GRRR Dàxwè'fiJSyJò!!
Lo so, lo so tutto dipende da come regiamo a quello che ci accade, e a quello che combiniamo. Ma a volte i danni sono lì, sotto gli occhi e sotto le dita. Palpabili ed evidenti.

lunedì 1 settembre 2003

Pronti via... su su devi stare al passo, avanti produci... su su...... lavorare lavorare...
Scusate e se io mi sedessi un attimo, un attimo solo!? Si lo so non tengo il passo ma produco lo stesso e meglio se con i tempi dovuti... con tranquillità. Perchè devo correre, correre e restare sempre senza fiato. Voglio respirare e non ansimare. Devi registrare e metterci la media di 30 secondi e non 35 e se poi chi lo fa in 30 secondi passa due ore a farsi i cavolacci suoi, tanto meglio no? Meglio per lui. Non per l'azienda. L'azienda soddisfatta che mangia tutto e tutti e vuole anche la tua anima.
Non posso (non voglio) pensare di vivere così, giorno dopo giorno.


Qualcosa mi induce a pensare che oggi è lunedì.