mercoledì 30 luglio 2003

Splinder non ama i numeri pari? Mi sono spariti dall'archivio: aprile quarto mese dell'anno e giugno sesto mese dell'anno!!!

Potendo andare su un’isola deserta cosa e chi porteresti con te?


Porterei una zanzariera


Poi?


me stessa
due costumi da bagno
un pareo
un cappello di paglia
protezione solare n° 8/10
almeno due vestiti leggeri (uno va e uno viene)
pantaloni alla safari
t-shirt varie
sandali di gomma
scarpe di tela
niente trucchi a parte il labello
una spazzola e un pettine
orologio-bussola-calendario
una cassetta di medicinali
Con opzione di poter avere materiale dall'esterno civile comprerei:
- sapone
- vino bianco
- cioccolata con le mandorle (slurp )
Spero che su questa isola ci sia una casetta di legno con il letto a baldacchino dove metterei la mia zanzariera troppo bello.
Sempre dal mondo civile: scatolame vario, pentole varie, una cucina con almeno una stufa, così quando viene la stagione delle piogge almeno trascorro il tempo spignattando e inventando dolci, poi, importante, potrei cimentarmi dopo tanto tempo nella pittura, quindi tele e colori vari…


è un'isola deserta mica un club mediterranee


si lo so che non è il club med, pero', visto che sogno gradirei un minimo di comodita' accidentaccio!!!!!!!!!!!

Ci sono taluni "visitatori" che non apprezzano o non sono interessati ai miei discorsi o vaneggiamenti o aneddoti. Ebbene basta fare clic con il mouse e andare altrove senza dover arrivare al punto di essere irrispettosi o arrivare all'insulto nudo e crudo. La sottoscritta scrive di quello che la circonda nel bene e nel male, la sottoscritta scrive e descrive, purtroppo e per fortuna, i tic degli esseri respiranti che si aggirano in ufficio perchè ci passa molte ore della propria vita. E' uno sfogo a volte, e a volte no. Qui tutti/e sono i benvenuti/e e nessuno è escluso, se non interessa basta, appunto, fare clic con il mouse e andare in altri lidi più interessanti e intriganti di questo.

martedì 29 luglio 2003

E' da una settimana che ascella è tornato in ufficio ed è da una settimana che rifletto se scrivere o no di lui. Raccontare cosa gli è successo sembra una presa in giro nei suoi confronti ma essendo solo la realtà e non facendo nomi alla fin fine non faccio nulla di male. O no?


Ebbene ascella è tornato dalla vacanza con "l'amica" però lui non ne è innamorato dice che sulla carta ci sono tutti i requisiti (ha usato proprio questo termine) per stare insieme e che sulla carta sono insieme ma in realtà manca qualcosa (io non ho capito se sono insieme o no alla fin della fiera). Hanno fatto una settimana di mare e sono rientrati giusto in tempo perchè verso la fine della settimana lei è stata male e appena tornati a casa è stata operata d'urgenza alle emorroidi e in più lui ha rotto la macchina all'altezza di Bologna, fortunatamente era ancora in garanzia altrimenti avrebbe dovuto tirare fuori 5 mila euro per il pezzo fuso. Della serie... nuvola di fantozzi!!!

lunedì 28 luglio 2003

Io vivo i miei giorni circondato da un'eterna corazza, con un cartello che dice INGRESSO VIETATO sempre appeso al petto.


David Ellis da "L'uomo nascosto"

Comincio a dubitare di me stessa. Questa mattina è suonata la radio-sveglia l'ho spenta mi sono girata e mi sono riaddormentata. Dopo cinque minuti mi sono svegliata e non riuscivo a capire se era lunedì o martedì... alchè mi sono detta: ma va là è domenica e ti sei dimenticata di spegnere la radio-sveglia. Meno male che la mia gatta (affamata) ha cominciato a reclamare la colazione saltando sul mio addome... ma dico io... che sia colpa della cura contro l'emicrania o l'età comincia a far sentire gli effetti collaterali!?

domenica 27 luglio 2003

Allucinante, letto su www.ansa.it :


DODICI FIGLI VANNO IN FERIE E ABBANDONANO MADRE IN STRADA
Dopo aver tentato di lasciare la donna, 81 anni, agli assistenti sociali del Comune di Caltanissetta.

Law & Order lascia sempre la bocca amara. Forse perchè basta ascoltare il telegiornale e si hanno le stesse notizie, solo che non si assiste al "dietro le quinte".

venerdì 25 luglio 2003

Grazie ad Amabeth ho scoperto che per l'oroscopo dei Maya sono "donna serpente".


La donna Serpente sa essere molto raffinata e muoversi nel suo ambiente come una regina. E’ anche molto decisa e determinata a realizzarsi con i propri mezzi, usando la sua intelligenza vivace e la sua mente brillante. In amore è appassionata ed esigente con l’uomo che ama e lo mette continuamente alla prova per verificare se è in grado di stare al suo fianco.


Il Passato


E' una curiosa creatura il passato
ed a guardarlo in viso
si può approdare all'estasi
o alla disperazione.


Se qualcuno l'incontra disarmato,
presto, gli grido, fuggi!
Quelle sue munizioni arrugginite
possono ancora uccidere!


Emily Dickinson

Una mia carissima consanguinea si è sposata il 1° giugno scorso, ha 25 anni ed era veramente bella. Molto fine e niente effetto "bomboniera"... quando l'ho vista le ho detto : "sei bellissima, sembri Audrey Hepburn!!!" (che volete che vi dica è quello che ho sentito e pensato quando l'ho vista) e lei mi domanda: "e chi è?".


In quel preciso istante mi sono sentita vecchia, mi sono sentita tagliata fuori.

giovedì 24 luglio 2003

Mamma mia che pesante questo silenzio. E' come questa cappa di umidità e afa che ci circonda: indistruttibile.
L'incomunicabilità e i segreti da pulcinella la fanno da padrona.
Ecco... oggi comincia un giorno nuovo e metereologicamente parlando qui piove, poco ma piove. Speriamo continui così.
UN GRAZIE GRANDE COME LA GIRANDOLA PIU' GRANDE DEL MONDO AD Amabeth, GRAZIE, GRAZIE e ancora GRAZIE. IL MERITO DEL RESTYLING DI QUESTO BLOG E' TUTTO DI AMABETH. Domani è il suo onomastico!!! BUON ONOMASTICO

mercoledì 23 luglio 2003

Sto anagrafando dei collaboratori, ad un certo punto mi trovo uno (italiano) che di nome fa Rubens, alchè faccio ad orario elastico: "toh c'è un signore che si chiama Rubens di nome come...." Alchè mi interrompe e mi fa: "come Rubens Barrichello" e io di rimando. "beh io pensavo ad un altro Rubens..." e lui mi fa: "ma non famoso come Barrichello".


Io quasi quasi spengo tutto e vado a casa!

Sono in bagno, mi sto lavando i denti ed ecco una illuminazione, un fulmine a ciel sereno: in ufficio non si ride, non si ride più. A dire il vero nella mia vita di tutti i giorni rido poco, mutamenti lenti ma definitivi? Che brutta illuminazione, con che spirito vado a nanna?

martedì 22 luglio 2003

Stanno rifacendo tutte le segnaletiche nel mio paese, nuovi sensi unici, nuove strade che non si possono percorrere, nuovi divieti, nuove perdite di tempo... e ogni mattina così ci si mette di più e invece di semplificare complicano, complicano e complicano la vita. Già la vita è complicata perchè non cerchiamo di semplificarla di aiutarci a vivere meglio e lì, si proprio lì dove avete costruito il nuovo ENNESIMO capannone industriale lì proprio lì e piantateci un albero. PORKA PALETTA!
Non gira, non gira non gira. Non capisco perchè "orario elastico" si comporti così. Fa sabotaggio nel suo stesso ufficio, che pro' ne avrà mai? Etica, morale, rispetto, sensibilità ed educazione... che belle parole, ma che bei fatti se tutti li mettessimo in atto.

lunedì 21 luglio 2003

uauuu sto ri-inserendo i link, purtroppo sono in fondo alla pagina, maaa alla fine se riesco a fare tutto vinco qualcosa???

Perdonooo, cambiando Template ho perso i link... help!!!  Fortuna dei dilettanti: sono riuscita a cambiare lo sfondo del Template

domenica 20 luglio 2003

Ma insomma, possibile che con questo caldo lo sport preferito sia per tutti dormire? Vabbè ho capito: vado a sbrinare il frigo.
Hehehehe Nonna Papera ha sempre ragione, il consiglio di andare a vedere THE ITALIAN JOB ha regalato solo commenti positivi !

sabato 19 luglio 2003

La cena è quasi pronta, involtini di salmone affumicato, insalata di riso (rigorosamente con il tonno) nel mio piatto poi ci finirà anche un po' di maionese ... panini piccolini e profumatissimi, cetriolini e pomodorini con l'aggiunta di basilico fresco (coltivato da me medesima). Per dessert ho comprato i ringo gelato, è la prima volta che li prendo, vedremo. Semmai ho la danette al cioccolato che mi fa l'occhiolino dal frigo. C'è tutto? No aspè mancano il vino e l'acqua. Un bel frizzantino bianco e op-là.

venerdì 18 luglio 2003

E anche questo venerdì sta per concludersi. Tante aspettative, due giorni dopo è lunedì ancora una volta e non è cambiato niente. Comunque meglio che non succeda niente piuttosto che succeda qualcosa di brutto.


Noi possiamo chiudere con il passato, è il passato che non chiude con noi. (Magnolia)


- A cosa stai pensando Frank?


- Ti sto giudicando in silenzio. (Magnolia)

SSSHhhh un attimo, un clic con il mouse... trattengo il respiro il cuore rimbomba nell'aere e SORPRESA Splinder funziona!

giovedì 17 luglio 2003

mercoledì 16 luglio 2003


"ER" è una serie molto realistica, per questo mi piace, per questo ha successo. Non ci sono megaricchi con macchinoni e petrolieri. E’ uno specchio della realtà, di chi sputa sangue nel proprio lavoro, in questo caso di medici infermiere e tutto quanto gira intorno ad un ospedale. Non si vedono angeli custodi girare per emergenza uno o due altrimenti non sarebbe più "ER" ma "miracoli". Ci si ricorda delle cose piu' eclatanti, ma in passato ci sono state puntate noiose o molto tranquille, si tende a ricordare sempre quello che colpisce di più. Ci si dimentica le puntate sui natali molto malinconiche e routinose o i san valentino con i bigliettini e i cuoricini e il ciccione che era al centralino con lo stereo: Jerry. Bisogna anche tenere conto che, rispecchiando molto la realtà e basandosi su storie che accadono realmente, considerando l'aumento della criminalità e di gesta delinquenti sempre più forti si riporta tutto nel telefilm. Forse nell'ultima serie non danno molto respiro ai telespettatori si è sempre sul chi va la'... gli accadimenti così "forti" sono partiti dall'omicidio di Lucy. La prima volta che il pronto soccorso non è più stato un'isola "felice" lontana dal mondo esterno è stato quando Greene è stato picchiato dal fratello di un paziente morto, da allora il mondo che c'è fuori ha fatto sempre di più sentire la sua lacerante demenzialità. A chi mi risponde che sono telefilm comprati all’estero rispondo che sia statunitense, che sia italiano, che sia francese etc... mi coinvolgono le storie, tutto è possibile lo dimostra la realtà. Il cinema è solo l'iperbole di tutto è un sasso gettato in uno stagno e fa tanti cerchi quante sono le corde nell'animo di chi guarda che vengono toccate... un film visto in un certo periodo può fare un effetto minore che magari in un altro. A me succede questo, mi è successo e succede ancora. L'unica forma di spettacolo che forse sento lontana è la fantascienza tipo UFO che invadono la terra... tutto il resto mi coinvolge.

"Le constatazioni non possono ferire rispecchiano la verità, quella assoluta o quella personale di chi le fa.... ma cmq. di verità si tratta e la verità può al limite colpire, ma mai ferire..."


Mah...

martedì 15 luglio 2003


Annuncio dall'altoparlante in spiaggia: "Attenzione! Si è smarrito Hans. Un bambino tedesco di 4 anni. Chi lo trova è pregato di accompagnarlo al più vicino posto di soccorso."


Dopo 10 minuti dall'altoparlante si sente una voce con forte accento tedesco: "ze entro tue minuti non zalta fuori pampino tetesco, ferranno smarriti 10 pampini italiani."

lunedì 14 luglio 2003

Beh... basta adesso pero' he? Ho pulito anche il fornello, ora posso andare avanti con il libro, o no?!

Se fossi






































































Inserisci Il nick
Un Animale
Un Colore
Uno Sport
Una Materia Scolastica
Un Mestiere
Un Luogo
Un Periodo Storico
Una Canzone
Un Film
Una Fiaba
Un Oggetto
Un Mese
Una Pietra
Un Libro
Un Fiore
Un Odore
Un Suono
Un Sapore
Un Fattore Meteo
Se fossi....
Sarei

Grazie ad Amabeth per l'idea... è un bel gioco il se fossi.

Che pacchia. Sono in ufficio da sola. Si sta veramente bene. Solo le chiacchiere in sottofondo (purtroppo non sempre solo in sottofondo) degli uffici vicini, il rumore della macchine che passano sulla strada e il vento che stamane è veramente dispettoso. Io lavoro meglio così, nel quasi silenzio e nell'assenza di disturbati mentali.


Purtroppo solo per oggi... che dire? Un lunedì decisamente diverso!!!

domenica 13 luglio 2003

I demoni giungono sempre di notte. Quando gli ultimi residui di colore lasciano l'interno delle sue palpebre. Quando la sicurezza della luce del giorno evapora, sostituita da ombre e umore cupo.


da "La lettera" di David Ellis

sabato 12 luglio 2003

Mi sono gustata solo oggi la prima fetta di anguria... sono in ritardo? Tanto?

venerdì 11 luglio 2003

Questa sera cinema. E' deciso.

Un motociclista sta viaggiando in una strada di campagna, ad un certo punto con il casco colpisce un passerotto. Preso dal dispiacere torna indietro a controllare, e si accorge tutto preoccupato che il passerotto non era morto. Allora decide di raccoglierlo e portarselo a casa per curarlo. Gli medica le ferite, lo mette in una gabbia, gli dà delle briciole di pane, dell' acqua e poi va a letto perché è ormai notte. Proprio nel cuore della notte, ecco che il passerotto riprende i sensi. Apre gli occhi, guardandosi intorno vede il pane, l' acqua, le sbarre, ed esclama impaurito: Cazzo!! L' ho ucciso!

Venerdì, è venerdì. Venerdì venerdì venerdì venerdì venerdì venerdì venerdì venerdì venerdì venerdì. E' venerdì!!!

giovedì 10 luglio 2003

Se non si decide a piovere... se non si decide a piovere... non rispondo di me!!!!!!!!!!!!!
Ancora lacrime... nessuno che se ne accorge e fughe in bagno. Cosa sono un parafulmine dei malumori degli altri?

mercoledì 9 luglio 2003

In una fotografia la mia faccia era sfuocata perchè mi ero voltata a guardare qualcuno nella fila dietro. Anche allora, la vita doveva sembrarmi più interessante nei suoi risvolti collaterali.


da "O come Omicidio" di Sue Grafton

martedì 8 luglio 2003


BISOGNA RICORDARSI DI STARE SEMPRE ATTENTI A COSA CI SI ASPETTA DALLE PERSONE, E CERCARE (POSSIBILMENTE) DI ASCOLTARE SEMPRE TUTTE LE CAMPANE. ANCHE QUELLE STONATE. Clio Docet

lunedì 7 luglio 2003


Un giovane signore distinto entra in un bar con un secchio pieno di merda in mano: "un caffè per favore !!" Il barista glielo dà, il signore beve il caffè tutto di un fiato, lancia il contenuto del secchio in aria e se ne va. Il giorno dopo torna e chiede un altro caffè: "Ahò! Aspetta un attimo" gli dice il barista: "stiamo ancora pulendo la tua roba di ieri, che è stà storia?". "Sto facendo un corso di management per diventare Dirigente. Questa è una esercitazione: arrivare la mattina, bere il caffè, gettare merda su tutti e poi sparire per tutto il giorno !!!"

Non è possibile... non è possibile... da oggi "ascella" (il collega allergico ad acqua e sapone e ai rapporti sociali) dicevo-scrivevo da oggi ascella doveva essere in ferie 15 gg... EBBENE questa mattina è venuto in ufficio a, parole sue: "fare un giro".... sono esterrefatta. Alle mie richieste ha dovuto ammettere che, parole sue: "si sono venuto a fare un giro perchè a settembre ci sono dei corsi da fare come leadership manager..." mancano due mesi ed è venuto a fare un giro oggi. Io credo di dover chiedere un aiuto esterno... uno psicoterapeuta... solo che dovrebbe seguire lui non me. Da giovedì dovrebbe andare in ferie con una, parole sue: "sua amica" (per la prima volta va in ferie con una persona dell'altro sesso che non sia sua madre) ma non è contento perchè ha in mente una ex con la quale è stato "insieme" tre anni come amico e non come moroso. C'e' da perdersi e non tornare piu' indietro... Infatti non si sa dove sia con il cranio.

Non c'è niente di più immobile della domenica sera. Non parliamo poi di domenica notte. Solo le campane che rintoccano e il treno in lontananza... si può fermare il tempo? Solo per cinque minuti per piacere... solo per cinque minuti...

sabato 5 luglio 2003

E' sicuro: vivo in un paese amministrato da deficienti. Mi riferisco al paese provincia di e non lo Stato.


Sono deficienti. Non si può organizzare... no non ne voglio parlare. STOP mi autocensuro. E questo è il massimo. E' il colmo dei colmi del Blog.

Niente importa veramente.

giovedì 3 luglio 2003


autistico ~ affetto da autismo.


autismo ~ La perdita del contatto con la realtà e la corrispondente costruzione di una vita interiore propria, che viene anteposta alla realtà stessa: è frequente nella schizofrenia e in alcune psiconevrosi.

Se ci riesco domani sto a casa. Mi prendo un giorno di ferie. Lo so, così è come sprecarli ma non riesco a stare in questo ufficio. Ho fatto un bel discorsetto ad "ascella" (prendendomi anche dei torti che non sento sinceramente) per vedere se riuscivo a sbloccare un pò la situazione, ma niente da fare. Lui e "orario elastico" non comunicano e si fanno i dispetti come i bambini dell'asilo, io mi sento nel mezzo, la stagista pensa di essere nel reparto disadattati mentali all'ultimo stadio senza recupero. Ascella continua a dire che manca la comunicazione e per primo ha un comportamento, oserei dire, autistico. Ci rimette il lavoro e la salute delle persone. Io mi ritengo tale e non un numero.

mercoledì 2 luglio 2003

Non condannare una condotta leale che t'ha condannato ad essere condannato. (Fiessinger)

martedì 1 luglio 2003


Altrimenti ci arrabbiamo


Perdere le staffe è antieconomico, ma pare che la calma sia una virtù che si può imparare. In sei giornate


"Attenzione. L'80% degli italiani si arrabbiano almeno due volte la settimana". Bene, si dirà, una bella sfuriata previene l'ulcera. Niente affatto: "Le assenze medie nelle aziende dovute a malattie psicosomatiche legate alla rabbia e al nervoso sono di circa 4 giorni all'anno per impiegato". Una piaga per la società e un cancro economico per le aziende, insomma, anche perché "in media, ogni italiano prova 485 episodi di rabbia ogni anno sul posto di lavoro: ovvero 2,3 episodi di rabbia al giorno". Praticamente un inferno tra le mura dell'ufficio.

(mi perdonino gli autori di questo articolo ma non ricordo da dove l'ho copiato)