giovedì 6 ottobre 2011


1) Per la cronaca, ieri stavo poco bene. ma ero presente al lavoro.



    Questa notte ho vomitato un bel po'.
    Questa mattina mia madre ha sentenziato: "vomiti perchè non mangi carne".
    Comunque sono in ufficio. Abile e arruolata da una vita.

    E qui ho dettto tutto.



 



2) Romina: Mi dispiace se sono "concausa" di una tua decisione di chiudere.



     Mettermi tra i due post che ti hanno portata a questa decisione. Se un mio
     post (tra l'altro molto sintetico di un mio pezzettino di vita) cancella mesi di
     conoscenza reciproca... cosa devo pensare? Il chiudere il non voler chiarire?



     Se c'è da chiarire.


 

8 commenti:

  1. a me spiace, spiace soprattutto se la decisione di chiudere, è dovuta forse indirettamente da altre persone. Una persona che chiude e decidere di chiudere un blog, dovrebbe farlo solo per se stesso, per qualsiasi motivo anche stupido. E sono legittime tutte le due maniere, ognuno puo' fare quello che vuole, ed ogni scelta è degna del massimo rispetto, visto che è una scelta personale.
    Una persona fa presto a dire che bisognerebbe fregarcene, il fatto è che il dispiacere va di pari passo da quanto siamo affezionati ad una data o più persone.
    E' logico che se ci ferisce x e di x non ce ne frega nulla, le cose vanno avanti lo stesso e non ce ne puo' fregare di meno, ma se ci ferisce y e a y ci siamo affezionati, allora le cose cambiano.

    Forse bisognerebbe lasciar passare un po' di tempo.

    Io spero davvero che potrete chiarirvi.

    RispondiElimina
  2. Lo spero anch'io Gabry.
    Vorrei scrivere dell'altro ma la reazione mi ha un po' agghiacciata. Non so. Non vorrei creare ulteriori motivi per arrabbiature o fraintendimenti.
    Grazie del consiglio cmq.

    RispondiElimina
  3. Non c'è niente da chiarire.
    Non ci perdere nemmeno un attimo a pensarci perchè davvero non vale la pena.
    Io ci sono sempre uguale a prima, solo che non ci sono più esposta in un blog, tutto qui.
    Quello che è mio adesso è mio e lo proteggo.
    Quando ho iniziato a scrivere il blog non facevo altro che pensare perchè non lo avessi fatto prima, per quanto mi è servito buttare giù un po' di pensieri...
    Durante pensavo a quante cose avrei voluto scrivere e che non ho scritto per paura di essere fraintesa o che mi si ritorcessero contro.
    Adesso che ho chiuso non faccio che dirmi a quanto sono stata stupida a scrivere la mia vita in un posto dove la potevano leggere tutti.
    Per tutto il resto ci sono, esattamente uguale a prima.

    RispondiElimina
  4. Quante persone non avresti conosciuto e incontrato Se tu
    non fossi "stata stupida a scrivere la mia vita in un posto dove la potevano leggere tutti"
    Tra un po', tra l'altro, alcune le conoscerai di persona evrai il piacere di conoscere e riconoscere voci e sorrisi.
    Dipende da come si vivono le esperienze no?

    Non è vero che non è cambiato nulla se chiudi per "proteggerti".

    RispondiElimina
  5. io mi son persa molti passaggi e non conosco Leuco, e non  sto capendo nulla

    RispondiElimina
  6. piacere, leuconoe

    RispondiElimina
  7. Sabry ti presento Leuconoe. Leuconoe ha un gattino che ne ha passate tante ed è sopravvissuto. E' un gatto highlander!

    RispondiElimina
  8. Sul punto n.1: guarda a me, anche se fa male un dito danno la colpa al fatto che non mangio carne!
    Sul punto n.2: per fortuna si è risolta!

    RispondiElimina